6 cose da non accettare in nome dell’amore

6 cose da non accettare in nome dell'amore: comportamenti violenti, sia fisici che psicologici, umiliazioni gratuite e molto altro.

da , il

    cose da non accettare in amore

    6 cose da non accettare in nome dell’amore. Sarà colpa del romanticismo ottocentesco se siamo ancora succubi di sentimenti contorti, amori maledetti, relazioni pericolose? L’amore è sempre estremo o è meglio equilibrato? Il problema è che, in nome dei falsi miti di matrice romantica, ci siamo abituate ad accettare un po’ tutto, come se soffrire fosse indispensabile per chi ama davvero. Bugie, menzogne, stupidaggini che ci hanno inculcato a forza di principi azzurri e principesse sconsolate. E’ il caso di svegliarsi perché ci sono cose che, se fosse vero amore, non accadrebbero mai.

    Umiliazioni

    umiliazioni

    Che siano gratuite o meno non fa alcuna differenza perché umiliare non è mai una cosa buona. Se poi a offenderci deliberatamente è proprio la persona che dovrebbe offrirci l’altra guancia, ecco che si capisce perché parlare addirittura di amore è assolutamente ridicolo.

    Violenza fisica

    violenza

    Pur essendo scontato, capita ancora troppo spesso che le donne subiscano maltrattamenti fisici da parte dei partner, che spesso si giustificano nelle maniere più patetiche, tornando subito dopo ad atteggiarsi da agnellini.

    Scopri cosa accade quando lui diventa violento in coppia

    Gelosia morbosa

    gelosia

    E’ un altro tarlo delle relazioni pericolose che si insinua lentamente, gradualmente, fino a risucchiare la coppia in un vortice di minacce, insulti, recriminazioni. Quando scoppia è troppo tardi per tornare sui propri passi.

    Denigrazioni

    denigrazioni

    Ci sono persone che godono nel denigrare la persona “amata” facendola sentire inadeguata sotto il profilo estetico piuttosto che professionale, a seconda dei casi. Ma questo più che dimostrazione d’amore è un sintomo di grave frustrazione personale.

    Ironia pesante

    ironia pesante

    C’è poi chi si nasconde dietro l’ironia, usandola come arma per colpire (nei punti deboli) l’avversario, ovvero il partner. Non è meno insidiosa dell’attacco diretto, solo più subdola.

    Assenze ingiustificate

    irraggiungibile

    A meno che la relazione non sia a distanza, o per motivi vari si opti per questa soluzione di comune accordo, i partner che si negano senza fornire spiegazioni, tornando a farsi sentire o vedere a seconda dei comodi, non sono affidabili. Meglio evitarli!