Accontentarsi in amore: 8 ragioni per non farlo

Ecco 8 ragioni per non accontentarsi in amore e chiedere di più. Purtroppo accade spesso di ritrovarsi in relazioni del genere ma i motivi per non farlo sono innumerevoli.

da , il

    Vale la pena accontentarsi in amore? Decisamente no perché le briciole non piacciono a nessuno, che si tratti di cibo o sentimenti. Eppure, che ce ne rendiamo conto o meno, capita spesso e ce lo facciamo bastare anche se l’insoddisfazione regna sovrana, convinte che per amore si possa, o si deva, fare di tutto. Ma è davvero così? O forse sarebbe il caso di cambiare finalmente mentalità e mettere al primo posto noi stesse? Perché se non ci rispettiamo, non possiamo nemmeno amare e tantomento attrarre uomini in grado di amarci. Ecco allora 8 ragioni per non farlo e scappare da chi non ci merita.

    Soffrire fa male alla salute

    Esistono innumerevoli studi incentrati sul benessere che deriva dal sorriso e dalla serenità. Ne consegue che accontentarsi in amore è del tutto controproducente perché ci fa sentire terribilmente tristi e frustrati e la salute ovviamente ne risente.

    Il terrore di rimanere sole

    Ecco un altro motivo che può spingerci tra le braccia della persona sbagliata e farci restare lì. Ma non va bene perché la solitudine non è un buon motivo per frequentare un uomo che ci dona poco amore. A volte i detti hanno ragione: meglio soli che male accompagnati.

    La paura di essere se stesse

    Chi tende ad accontentarsi in amore lo fa per paura, in primis di essere se stessa. Perché una persona sicura di sè e delle proprie capacità non ha bisogno di elemosinare amore da un partner sbagliato.

    Sperare che il partner cambi

    E’ uno degli errori più gravi che possiamo commettere in una relazione, credere che il partner da cattivo e distante si trasformi in premuroso, fedele, accogliente e via dicendo. Le persone cambiano, questo è vero, ma non in base ai desideri altrui.

    La paura di soffrire

    A volte ci si accontenta e si soffre per amore semplicemente per evitare una sofferenza più grande, quella della separazione. Ma sarà meglio soffrire per un po’ intensamente che soffrire ogni giorno per un lunghissimo periodo?

    L’incapacità di dire basta

    A volte ci accontentiamo anche perché non siamo capaci di prendere decisioni, in questo caso di tagliare i ponti definitivamente. E così rimandiamo in eterno le separazioni, continuando a vivere di misere briciole.

    Confondere l’accontentarsi con l’accettare i difetti

    Accettare i difetti non significa doversi accontentare della persona che abbiamo accanto. Significa solo saper scendere a compromessi perché ovviamente non tutti siamo perfetti. Stop.

    Bisogno di amore

    Il bisogno di amore può spingere alcune donne ad accettare compromessi decisamente insani, per esempio relazioni con uomini sposati che si concedono solo nei ritagli di tempo, con ragazzi distanti e scostanti e chi più ne ha più ne metta.