Amore a 30 anni: i 7 uomini che le donne trentenni non vogliono

Quali sono i 7 uomini che le donne trentenni non vogliono? L'amore a 30 anni segue regole diverse dall'adolescenza perché complice l'esperienza, le trentenni non si fanno ingannare tanto facilmente dalle apparenze. Scopriamo insieme quali sono gli uomini che proprio detestano, assolutamente da evitare se si vogliono relazioni sane e durature.

da , il

    donne 30 anni

    Quali sono i 7 uomini che le donne trentenni non vogliono? Lo sappiamo tutte che l’amore a 30 anni non ha niente a che vedere con le cotte dei 20. Perché di solito qualche scottata c’è già stata e la sensazione poco piacevole rimane nella memoria a lungo termine, per cui si è un po’ diffidenti. Certo, non è un buon motivo per diventare ciniche ma l’esperienza aiuta ad evitare alcune categorie ‘a rischio’. Scopriamo allora quali uomini alle 30enni proprio non vanno giù.

    Quelli che se la tirano troppo

    uomini che se la tirano

    Innamorarsi a 30 anni è diverso perché si è un tantino più smaliziate e i tipi egocentrici li si riconosce a fiuto. Sono quelli che se la tirano troppo per fare colpo sulla preda di turno: la sanno lunga e parlano solo di sé. Il prossimo, grazie!

    Quelli che non si fanno sentire

    uomo che non si fa sentire

    Durante la prima uscita sembra siano pronti a condividere la vita con voi ma appena le strade si dividono, finisce che non mandano nemmeno un sms, per non parlare delle chiamate. Infastidiscono, certo, ma alle trentenni di oggi, forti e indipendenti, l’alone di mistero stanca subito.

    Gli opposti

    opposti

    Lasciarsi a 30 anni può sembrare difficile, specialmente perché magari attorno ci sono solo amici che si sposano o fanno figli. In realtà c’è tutta la vita davanti, si è ancora giovanissime! Per di più si ha l’esperienza giusta per capire che, per esempio, gli opposti si attraggono ma durano poco insieme. Difatti se per alcune rare persone può essere vero, per la stragrande maggioranza è molto pericoloso innamorarsi di un uomo troppo diverso, e le trentenni, dopo le batoste dei 20 anni, lo sanno bene.

    Quelli che si fingono single

    fingersi single

    A 20 anni è difficile smascherarli perché di solito nascondono con astuzia le prove di un’altra relazione. Ma da single a trent’anni tutto cambia e l’intuito aiuta a riconoscerli. Guarda caso quando qualcuno li chiama, rispondono raramente e lasciano perennemente il telefono in modalità ‘silenzioso’. Curioso, no?

    Quelli che si innamorano subito

    uomo perfetto

    Trovare l’amore a 30 anni non è di certo un’impresa come si possa pensare, anzi, le occasioni per conoscere gente nuova sono tantissime! L’importante è che si evitino i ‘furbetti’, come quelli che sembra si innamorino subito. I classici uomini che ti dicono “ti amo” dopo il primo appuntamento e sembrano pronti a convolare a nozze. Meglio non correre troppo!

    Quelli che sembrano perfetti

    uomini ideali

    Ritrovarsi single a 30 anni ha i suoi vantaggi perché come abbiamo detto, il fiuto femminile di una trentenne è molto più sviluppato rispetto a prima, e non ci si fa incantare facilmente. L’esperienza accumulata aiuta inoltre a capire che gli uomini ideali non esistono e che in un certo senso è meglio così. La perfezione, in fondo, è abbastanza noiosa!

    Quelli che parlano troppo

    uomo-loquace

    Ci sono uomini che non sanno tenere la bocca chiusa pur di autocompiacersi della propria intelligenza, delle proprie imprese memorabili e della disinvoltura (finta). A 30 anni è più facile riconoscerli e smascherare la loro vera personalità.