Amore clandestino, vietata (per legge) la confessione

da , il

    Vabbè ma allora non c’è una giustizia. La cassazione ha difeso l’amore clandestino e lo racconta la giornalista Maria Luisa Agnese (ex direttore del Magazine del Corriere della Sera). Già, i mariti e pure le mogli che hanno il vizietto di tradire o di concedersi qualche scappatella (ha un suono più dolce) ora possono dormire sonni tranquilli. Perché se la coscienza non si fa sentire, ora anche la giustizia è dalla loro. Ma la cosa più sporca è che se uno dei due amanti vuole uscire dal buio, e l’altro non è d’accordo, rischia il reato di estorsione. Avete capito bene. Care amanti se sono anni che aspettate che lui lasci la moglie, state attente a non farvi prendere dai nervi.

    È davvero una notizia agghiacciante. Posso capire che il alcuni uomini (o donne) siano interessati da questa nuova situazioni per problemi di reputazione (pensiamo a chi incarichi politici – certo la famosa escort avrebbe qualche problema in più a confessare la sua storia), però non c’è davvero un po’ di pudore. Forse alcune donne (perché in questo caso bisogna dirlo gli uomini parlano un po’ meno) staranno un po’ più attente. Vi ricordate Flavia Vento alla ricerca, come sempre, di visibilità, quando ha raccontato della sua storia con Totti proprio mentre Ilary era molto incinta e alla vigilia del matrimonio.

    Insomma potere e amore forse sono salvi, ma dignità di un amante che aspetta di vivere la propria storia alla luce del sole è distrutta, così come è tutelata la perversione, o il vizietto, di un coniuge libertino. Voi che ne dite, siete d’accordo con la Cassazione? E del sito internrt per trovare l’amante (che ha avuto un successo pazzesco)?