Amore, le coppie hanno solo un’ora al giorno per stare insieme

da , il

    Dura la vita per le coppie sommerse dal lavoro: non si vedono tutto il giorno, poi rientrano (magari stanche e nervose) e hanno parecchie cose da fare. Un momento di riposo assoluto, dove lui e lei si possono guardare in faccia, prima che la televisione, la buona notte al bambino, la telefonata di qualcuno interrompa l’idillio c’è. Sono le 20e44. Non è uno scherzo. Da un sondaggio condotto su 3000 persone e riportato dalla sede londinese dell’Asia News International (ANI), per le coppie che lavorano il “momento perfetto” per potersi finalmente sedere e rilassare è proprio in quel minuti, anche i due partner iniziano ad abbandonarsi alle gioie domestiche già poco dopo le 20.

    Secondo lo studio, poi, tra lavori casalinghi – fare la spesa, preparare la cena, mettere in funzione la lavatrice, riprendere i figli da scuola o dalla palestra – il tempo a completa disposizione per marito e moglie non supera i 75 minuti totali al giorno. E poi si parla di crisi e di calo del desiderio. Per forza, ci deve essere del tempo per ritrovare l’intesa.

    Le coppie devono preoccuparsi di questioni ‘tattiche’ – chi va a prendere i bambini, chi userà la macchina - e non hanno abbastanza tempo per parlare delle emozioni. Bisogna fare attenzione: alla lunga questi ritmi possono portare a separazioni, rotture e divorzi”, spiega Cary Cooper, docente di Organisational Psychology and Health della Lancaster University Management School in Inghilterra.