Amore sul web: i pro e i contro

da , il

    amore-sul-web

    Amore sul web: i pro e i contro. Meetic, Brenda, Tinder, non sono nomi propri di persona ma nomi propri di siti dedicati al mondo del dating online. Perché l’amore 2.0 è ormai una realtà consolidata, l’altra faccia del corteggiamento, più immediata ma paradossalmente meno diretta. Ci si parla via web anziché guardarsi negli occhi alla vecchia maniera, senza bisogno di agghindarsi per un appuntamento galante, senza correre il rischio di apparire timidi e impacciati. Ma è davvero tutto oro quel che luccica?

    I pro

    L’amore virtuale è di tendenza, guai a non sapere cosa sia il dating online! Ma quali sono i vantaggi di questa nuova forma di corteggiamento? Innanzitutto la scelta è davvero illimitata considerato che gli utenti registrati sono numerosissimi e in costante aumento a livello internazionale. Ragione per la quale online è più facile incontrare persone di qualunque contesto sociale ed etnia, al di fuori della solita cerchia “trita e ritrita”. E poi niente limiti di tempo perché i siti e le app per il dating sul web non prevedono orari di chiusura, a differenza dei vecchi locali. Le statistiche confermano il successo del corteggiamento via web tant’è che un rapporto su cinque inizia in rete.

    I contro

    Con la capillare diffusione dell’amore in rete, sono sempre più comuni i fenomeni di voyeurismo ed esibizionismo, che purtroppo fanno aumentare la perdita del desiderio già nell’adolescenza. Fate conto di essere persone molto golose e di adorare i dolci. Vivere tutti i giorni in pasticceria può all’inizio colmare il vostro bisogno di torte, ma alla lunga vi manderà in odio questi alimenti. Funziona così anche per i rapporti intimi e sono state definite disfunzioni sessuali mediatiche. Carlo Foresta, presidente della Società Italiana di Andrologia Medica e Medicina della Sessualità (Siams), ha commentato: “La fruizione di siti per adulti è in continua crescita nel nostro Paese. Da un’indagine, si è rilevato che rispetto al 2005, dove gli utenti in un solo mese erano stati 4,9 milioni, nel 2010 sono saliti a 7,8 milioni, con un aumento del 58%”. E gli ultimi dati confermano il trend. Abitudini che secondo gli esperti mettono a dura prova i rapporti.

    Ma il problema è molto più sfaccettato: online è semplice spacciarsi per quello che non si è ed escludere nel contempo partner potenzialmente affini tramite un utilizzo errato dei criteri di ricerca. Quante volte nella realtà capita di essere attratti da persone con interessi diversi? Moltissime, anzi di solito i migliori compagni di vita non corrispondono affatto ai nostri ideali mentali. Online funziona diversamente perché si è quello che si pensa di essere e ci si corteggia allo stesso modo, su presupposti non sempre corrispondenti alla realtà.