Andare a convivere: i passi necessari

da , il

    Vi amate ormai da qualche anno e finalmente avete deciso di andare a convivere: un scelta che vi riempie di gioia ma che, come tutte le decisioni importanti, implica anche qualche ragionamento su come affrontare il cambio di vita. Tra casa, conto in banca e genitori avrete molto a cui pensare!

    Prima di tutto la scelta della casa. Se lui o voi già vivete da soli e potete contare su un appartamento molto meglio! Sarà comunque necessario rivedere un po’ l’arredamento di casa: se ad esempio, decidete di vivere da voi forse tutti i vostri pizzi e merletti, le centinaia di vasetti di creme e profumi in bagno potrebbero dargli fastidio.

    Nel momento in cui si inizia una vita insieme infatti è molto importante condividere tutto, anche l’arredamento della casa: è il vostro nido d’amore ed è giusto che ognuno possa abbellirlo con un tocco personale.

    E poi ci sono i genitori: anche se avete sempre pensato di avere una mamma e un papà moderni davanti al vostro annuncio di una convivenza sono rimasti un po’ interdetti. Molto genitori infatti si chiedono se la convivenza non sia solo un modo per evitare la responsabilità di una matrimonio…rassicurateli e vedrete che saranno contenti per voi!

    E poi l’organizzazione: se fino ad ora cenavate davanti alla televisione con una tazza di latte sul divano, d’ora in poi bisognerà coniugare i bisogni di entrambi. Fate una lista delle cose da fare e cercate di dividervela: in questo modo il lavoro risulterà meno pesante ad entrambi e avrete più tempo libro da passare insieme…