Bugie, un esame scientifico che verifica la verità

da , il

    Mentire, dire bugie, non mantenere le promesse. Capita a tutti di prendersi un impegno e non saper portarlo a termine. Per alcuni è un vizio, perché è molto più facile dire qualche balla e non discutere, piuttosto che affrontare la realtà, per altri è solo un errore di percorso. Del resto, tener fede sempre e comunque a tutti gli impegni presi, non è possibile. Il problema è riuscire a scoprire quali sono destinati a essere onorati e quali invece avranno sorte diversa. Fino a questo momento non c’era altro criterio che affidarsi all’intuito ore invece esiste un modo per smascherare chi non ha intenzione a tener fede alla parola data.

    La soluzione è stata trovata da un gruppo di ricercatori dell’Università di Zurigo che è riuscito a individuare i meccanismi fisiologici del cervello che sono alla base degli impegni non mantenuti. Gli scienziati hanno scoperto nuovi modelli di attività cerebrale che consentono di rivelare se una persona ha intenzione o meno di rompere una promessa. Sapete quanti tradimenti saranno individuati in questo modo? Basteranno le scansioni cerebrali per rivelare le vere intenzioni di chi si impegna a fare o non fare una certa cosa.

    Se il metodo può risultare un po’ eccessivo se è in questione un appuntamento galante o un regalo da fare o da ricevere, la cosa può avere un significato di maggiore peso se in gioco ci sono, ad esempio, i comportamenti da attendersi da un criminale che chiede la libertà vigilata. Insomma, non sarà a uso domestico.

    Thomas Baumgartner, coordinatore dello studio, pur soddisfatto dei risultati dello studio, precisa che allo stato attuale delle conoscenze, “anche se le persone sono consapevoli del fatto che stanno facendo una cosa sbagliata, non hanno in realtà ancora fatto nulla. Hanno cioè la possibilità di porre rimedio alla situazione e di fare la cosa giusta”.

    Sono convinta che le bugie siano una questione di educazione e caratteriale. Ma siamo sicure di non accorgerci se ci stanno mentendo. Una volta può succedere, poi le donne hanno sempre il loro fenomenale sesto senso, che con figli e mariti funziona benissimo.