Calo del desiderio? Forse manca l’amore

da , il

    manca amore calo desiderio

    Non avete mai pensato che il calo del desiderio forse sia determinato da una mancanza d’amore? Lo so che potrebbe essere vista come provocazione, questa domanda, ma secondo il sessuologo David Shnarh, che ha esposto la sua teoria nel libro “Intimità e desiderio”, essere legati con il cuore al partner fa aumentare il desiderio di fare l’amore, mentre non avere un sentimento come base, purtroppo, causa l’effetto contrario. Avete potuto verificare questa teoria? Ma conosciamo qualche dettaglio in più e poi, mi raccomando, lasciate qualche commento con la vostra opinione.

    Secondo l’esperto, il rapporto intimo regala a due innamorati una relazione più stabile e maggiore solidarietà reciproca. Se ci pensate sono molte le relazioni che entrano in crisi perché non c’è un’affinità sessuale sufficiente. Lo studioso (e non solo lui) è convinto che l’intimità agisca sul cervello con un fenomeno detto neuro plasticità.

    Il neuroscienziato Munich Ernst Peppel ha spiegato: “Il contatto sessuale dovrebbe essere un atto di cooperazione e non un modo per soddisfare il desiderio attraverso il corpo di un’altra persona”. Tutto questo aumenta se i due amanti mantengono anche un contatto visivo.

    Il piacere, infatti, aumento potendo guardare l’altro. Perché? Si produce dopamina. Insomma, tutto quello che ci sembra istintivo, in realtà cela una parte di chimica. Sta di fatto che avere una relazione stabile con frequenti rapporti è sicuramente il segreto per far durare l’amore. Forse non ci voleva uno studio per capirlo, che ne dite?