Canzoni belle: “La distanza di un amore” di Alex Baroni

da , il

    Una canzone veramente bellissima quella che vi propongo oggi. Molto coinvolgente anche perché è cantata da Alex Baroni, scomparso nel 2002 per un incidente e ex fidanzato della cantante Giorgia. E’ la storia di un uomo che perde la donna che ama ma che non riesce a darsi pace e che la sente in ogni cosa che fa. La canzone si intitola “Sei rimasta dentro me” ed è del 2002, anno della sua scomparsa. Frasi dolcissime per ricordare anche un grande autore che lascia un vuoto nella musica italiana.

    Sei rimasta dentro me

    nel profondo delle idee

    come il pezzo di una vita che non c’è

    come un ago nelle vene

    o una splendida bugia

    la ferita che oramai non va più via

    e non guarisce mai

    e non mi passa mai

    ogni giorno mando giù

    le mie lacrime per te

    ogni notte il letto è così grande che

    io ti scrivo ancora un po’

    e lo so che non dovrei

    che mi devo liberare

    dalla trappola di questo amore

    perchè non vivo più

    perchè mi manchi tu

    e questo cielo blu

    non lo posso sopportare

    ti vedo come sei

    e come ti vorrei

    non è lo stesso sai

    non ti posso perdonare mai

    ricomincerò da qui

    ricomincerò da me

    a rifare mille muri adesso che

    i tramonti che vedrò

    e le canzoni che farai

    sono un fuoco che mi brucia come mai

    e io povero sarò e tu povera sarai

    la distanza di un amore

    che non ho parole per spiegare

    perchè non vivo più

    perchè mi manchi tu

    e questo cielo blu

    non lo posso sopportare

    ti vedo come sei

    e come ti vorrei

    non è lo stesso sai

    non ti posso perdonare

    perchè un uomo non può vivere di se

    è forse questo da cambiare

    e ora passo il tempo a chiedermi

    che fai senza me

    perchè non vivo più

    perchè mi manchi tu

    e questo cielo blu

    non lo posso sopportare

    ti vedo come sei

    e come ti vorrei

    non è lo stesso sai

    non ti posso perdonare

    non ho sangue nelle vene

    mai