Come comportarsi con un uomo geloso

da , il

    All’inizio eravamo lusingate dalla sua gelosia: sempre così attento, così passionale e attaccato a noi. Purtroppo con il passare del tempo non abbiamo potuto non notare che questo sentimento si stava trasformando in vera e propria ossessione.

    Stop alle uscite con le amiche “Perché non c’è da fidarsi”, niente palestra “Con gli istruttori non si sa mai” e anche il lavoro sta diventando un incubo “Ma cosa vuole quel tuo collega che ti chiama così spesso?”.

    A questo punto la scelta più sana sarebbe fuggire a gambe levate. Non sto esagerando: se un uomo arriva a questi punti siamo davanti ad una vera e propria malattia.

    I casi di donne maltrattate e segregate sono innumerevoli e non fate mai l’errore di pensare che a voi non potrebbe mai succedere. Potrebbe eccome, invece.

    L’ossessiva gelosia diventa patologia, che si trasforma velocemente anche in violenza: una spinta o uno schiaffo, non sono tollerabili ma purtroppo ci sono ancora donne che li giustificano e che scambiano la malattia del proprio uomo per un amore assoluto, andandone fiere.

    Queste sono anche le donne che lasceranno il lavoro se lui lo chiederà e che si ritroveranno a 45 anni sole al mondo e imprigionate in una vita che non è più la loro.

    Niente scuse ragazze per certi comportamenti: reazioni violente e gelosie ossessive non possono essere in alcun modo giustificabili.