Come riconoscere l’uomo avaro

da , il

    Non c’è niente di peggio di innamorarsi di un uomo tirchio. Mia nonna mi diceva sempre: “Spilorcio con i soldi, spilorcio con i sentimenti. Diffida”. Oggi, raggiunta la maturità, ho capito la saggezza popolare. Cerchiamo di identificare ed evitare l’avaro.

    Non è per nulla carino uscire a cena con una persona che non ha mai un gesto galante. Non ti offre mai da bere, al massimo ti porta al cinema e quando arriva il tuo compleanno ti fa un regalo penoso. Ora è vero che l’amore non si misura con i soldi, però ragazze pensiamo bene a una cosa: una persona che concentra tutta la sua attenzione sul suo bene (e poi ancora su quello), cosa potrà mai darvi?

    Stiamo attente a individuarlo subito: viaggia sempre in riserva, ha finito i soldi e deve fare bancomat proprio al momento del conto, non lascia mai la mancia, vi fa camminare per ore perché vuole passeggiare solo nei posti in cui non si paga, è allergico a tutto tranne che hamburger e pizza. Se vi porta una bottiglia di vino è sempre di pessima qualità perché “lui non è un intenditore”, non usa l’aria condizionata in macchina per risparmiare benzina.

    Ciò che è peggio è l’anima dello scroccone: un pasto, un letto, un regalo, qualsiasi cosa sia a ufo, lui la prende… senza mai ricambiare, ovviamente. Ragazze, scappate se avete trovato uno così. Vi ho fatto l’esempio di mia nonna. Quella è una stupidaggine, ma un fondo di verità c’è. Se il fidanzato in questione sa solo prendere e non restituisce mai? Ne vale la pena?