Cos’è l’amore: frasi, poesie e aforismi per definirlo

da , il

    cos'è-l'amore

    Cos’è l’amore: frasi, poesie e aforismi per definirlo. Nel corso della storia in molti hanno tentato di sviscerare l’autentica natura di quel sentimento universale che si chiama amore. Dante in epoca medievale lo definiva “amore … non è altro che unimento spirituale de l’anima e de la cosa amata”, Oscar Wilde dichiarava che “quando vuoi davvero l’amore lo troverai che ti aspetta”, Hermann Hesse lo indentificava nella felicità “La felicità è amore, nient’altro”, Saffo ne enfatizzava l’aspetto puramente passionale “Eros ha sconvolto il mio cuore, come un vento che si abbatte sulle querce sulla montagna”. Ecco le frasi, le poesie e gli aforismi più celebri che hanno immortalato questo nobile sentimento.

    Frasi sull’amore

    Fin dai primordi l’uomo si è interrogato sul significato dell’amore, autori di varia estrazione culturale e sociale hanno tentato di darne una definizione personale, in base alle proprie esperienze, consegnando le loro parole alla storia. Eccovi alcune delle più belle frasi sull’amore di autori famosi.

    Scuote l’anima mia Eros, come vento sul monte, che irrompe entro le querce e scioglie le membra e le agita, dolce, amaro, indomabile serpente.

    Saffo

    Ti amo col respiro, i sorrisi, le lacrime dell’intera mia vita! E, se Dio vuole, ancor meglio t’amerò dopo la morte.

    Elizabeth Barrett Browning

    Amore mio, ho sognato di te come si sogna, della rosa e del vento.

    Alda Merini

    Non mangia che colombe l’amore, e ciò genera sangue caldo, e il sangue caldo genera caldi pensieri e i caldi pensieri generano calde azioni, e le calde azioni sono l’amore.

    William Shakespeare

    Se guardi in cielo e fissi una stella, se senti dei brividi sotto la pelle, non coprirti, non cercare calore, non è freddo ma è solo amore.

    Kahlil Gibran

    La ricchezza del mio cuore è infinita come il mare, così profondo il mio amore: più te ne do, più ne ho, perché entrambi sono infiniti.

    William Shakespeare

    Ti amo, non per ciò che sei, ma per ciò che sono io quando sono con te.

    Roy Croft

    Poesie sull’amore

    Saffo, Catullo, Dante, Ariosto, Shakespeare, Leopardi, D’Annunzio, Alda Merini, tanto per citare alcuni dei più famosi, hanno cantato nei loro celebri versi l’immortale potenza del sentimento amoroso, che non conosce limiti di età e di censo, risultando la più trasversale delle passioni umane. Non resta che librarvi sulle ali delle poesie più belle.

    Odio e Amo di Catullo

    Odio e amo. Perché mi succede questo?

    Non lo so, ma così sento e mi tormento.

    Paolo e Francesca di Dante Alighieri

    Amor, ch’al cor gentil ratto s’apprende,

    prese costui de la bella persona

    che mi fu tolta; e ‘l modo ancor m’offende.

    Amor, ch’a nullo amato amar perdona,

    mi prese del costui piacer sì forte,

    che, come vedi, ancor non m’abbandona.

    Amor condusse noi ad una morte.

    Caina attende chi a vita ci spense.

    Queste parole da lor ci fuor porte.

    Se io potrò impedire di Emily Dickinson

    Se io potrò impedire

    a un cuore di spezzarsi

    non avrò vissuto invano

    Se allevierò il dolore di una vita

    o guarirò una pena

    o aiuterò un pettirosso caduto

    a rientrare nel nido

    non avrò vissuto invano.

    Alla sua donna di Giacomo Leopardi

    Cara beltà che amore

    Lunge m’inspiri o nascondendo il viso,

    Fuor se nel sonno il core

    Ombra diva mi scuoti,

    O ne’ campi ove splenda

    Più vago il giorno e di natura il riso;

    Forse tu l’innocente

    Secol beasti che dall’oro ha nome,

    Or leve intra la gente

    Anima voli? o te la sorte avara

    Ch’a noi t’asconde, agli avvenir prepara?

    Viva mirarti omai

    Nulla spene m’avanza;

    S’allor non fosse, allor che ignudo e solo

    Per novo calle a peregrina stanza

    Verrà lo spirto mio. Già sul novello

    Aprir di mia giornata incerta e bruna,

    Te viatrice in questo arido suolo

    Io mi pensai. Ma non è cosa in terra

    Che ti somigli; e s’anco pari alcuna

    Ti fosse al volto, agli atti, alla favella,

    Saria, così conforme, assai men bella.

    Fra cotanto dolore

    Quanto all’umana età propose il fato,

    Se vera e quale il mio pensier ti pinge,

    Alcun t’amasse in terra, a lui pur fora

    Questo viver beato:

    E ben chiaro vegg’io siccome ancora

    Seguir loda e virtù qual ne’ prim’anni

    L’amor tuo mi farebbe. Or non aggiunse

    Il ciel nullo conforto ai nostri affanni;

    E teco la mortal vita saria

    Simile a quella che nel cielo india.

    Per le valli, ove suona

    Del faticoso agricoltore il canto,

    Ed io seggo e mi lagno

    Del giovanile error che m’abbandona;

    E per li poggi, ov’io rimembro e piagno

    I perduti desiri, e la perduta

    Speme de’ giorni miei; di te pensando,

    A palpitar mi sveglio. E potess’io,

    Nel secol tetro e in questo aer nefando,

    L’alta specie serbar; che dell’imago,

    Poi che del ver m’è tolto, assai m’appago.

    Se dell’eterne idee

    L’una sei tu, cui di sensibil forma

    Sdegni l’eterno senno esser vestita,

    E fra caduche spoglie

    Provar gli affanni di funerea vita;

    O s’altra terra ne’ superni giri

    Fra’ mondi innumerabili t’accoglie,

    E più vaga del Sol prossima stella

    T’irraggia, e più benigno etere spiri;

    Di qua dove son gli anni infausti e brevi,

    Questo d’ignoto amante inno ricevi.

    Paris at night di Jacques Prévert

    Tre fiammiferi accesi uno per uno nella notte

    Il primo per vederti tutto il viso

    Il secondo per vederti gli occhi

    L’ultimo per vedere la tua bocca

    E tutto il buio per ricordarmi queste cose

    Mentre ti stringo fra le braccia.

    All’amore non si resiste di Alda Merini

    All’amore non si resiste

    perché le mani vogliono possedere la bellezza

    e non lasciare tramortite anni di silenzio.

    Perché l’amore è vivere duemila sogni

    fino al bacio sublime.

    Rimani

    Rimani! Riposati accanto a me.

    Non te ne andare.

    Io ti veglierò. Io ti proteggerò.

    Ti pentirai di tutto fuorchè d’essere venuto a me, liberamente, fieramente.

    Ti amo. Non ho nessun pensiero che non sia tuo;

    non ho nel sangue nessun desiderio che non sia per te.

    Lo sai. Non vedo nella mia vita altro compagno, non vedo altra gioia

    Rimani.

    Riposati. Non temere di nulla.

    Dormi stanotte sul mio cuore…

    Aforismi sull’amore

    A differenza della poesia, gli aforismi, perfetti da dedicare a lui o a lei anche in occasione di San Valentino, colgono in modo fulmineo e diretto l’essenza dell’amore. Ironici, dissacranti, profondi, leggeri… tentano di fare luce nelle pieghe più recondite di questo indecifrabile sentimento.

    L’amore non vuole avere, vuole soltanto amare.

    Hermann Hesse

    Solo l’Amore divino conferisce le chiavi della conoscenza.

    Arthur Rimbaud

    Che l’amore sia tutto, è tutto ciò che sappiamo dell’amore.

    Emily Dickinson

    L’amore è una tela fornita dalla Natura e abbellita dall’immaginazione.

    Voltaire

    Puoi amare solo quando sei felice dentro di te. L’amore non può venir aggiunto dall’esterno. Non è un indumento che puoi indossare.

    Osho

    L’amore guarda non con gli occhi ma con l’anima.

    W. Shakespeare

    Amare, in generale, significa voler fare del bene.

    Lev Tolstoj

    L’amore infantile segue il principio: amo perché sono amato. L’amore maturo segue il principio: sono amato perché amo. L’amore immaturo dice: ti amo perché ho bisogno di te. L’amore maturo dice: ho bisogno di te perché ti amo.

    E. Fromm

    Essere amati profondamente da qualcuno ci rende forti; amare profondamente ci rende coraggiosi.

    L.Tze