Dieci consigli per le coppie su Facebook

da , il

    like

    Consigli per le coppie su Facebook, ossia l’amore ai tempi di Zuckerberg. Che i social network siano, per chi è single, un’invitante arena di incontri, anche amorosi, non è una novità, ma cosa succede quando su Facebook bazzicano coppie solide e stabili che finiscono con l’andare incontro a inevitabili contatti che provocano malintesi e fomentano i dubbi? Un’alternativa sarebbe quella, semplicissima, di cancellare il proprio account, ma non c’è bisogno di arrivare a qualcosa di così estremo. Basta saper usare il social con attenzione, avendo qualche accortezza soprattutto se si sa che il proprio lui (o la propria lei), è un guerrafondaio amoroso che non depone mai l’ascia.

    Facebook, vademecum anticrisi di coppia

    Un social network sbatte in prima pagina chi siamo, offre una panoramica delle persone quasi a 360°, senza alcun tipo di privacy e discrezione, per cui è facile, se si è in coppia, imbattersi in qualche bega e screzio amoroso. Il mondo pullula di donne e uomini che, connessi in silenzio, sono pronti ad alzare la cornetta o a scrivere un messaggio privato al proprio partner per chiedere chi siano le donnine o gli aitanti giovanotti a cui si è messo, magari incuranti delle conseguenze, un banalissimo mi piace. Facebook è responsabile di diverse crisi di coppia, ma per star bene basta seguire poche e semplici regole comportamentali, oltre a qualche consiglio per far durare l’amore.

    1 Mai mettere un like su foto di amiche o amici che lui o lei non conosce, anche se la tentazione è fortissima. Un “mi piace” in meno significa molte meno spiegazioni, anche se è la foto di un’amica o amico dell’asilo che non vedete dai tempi in cui sedevate insieme alla mensa della scuola.

    2 Una foto profilo di coppia non è la risposta ai vostri problemi. Anzi! Fateci caso, spesso chi ha la foto profilo col proprio partner è l’incarnazione della coppia sull’orlo di una crisi di nervi. Meglio una foto profilo che vi rappresenti, a cui affiancare, però, lo stato relazionale. “Impegnata, fidanzata, sposata con…” aiuta molto di più a tenere a bada eventuali predatori e a scacciare molti guai.

    3 Poi c’è il discorso password. Ok, vi fidate a tal punto da scambiarvele, non c’è nulla da nascondere, il vostro è un rapporto trasparente, e tutte quelle menate che si dicono generalmente, poi basta un messaggio trovato in posta di cui non avete mai discusso a scatenare le paranoie e le urla più disparate. Visto che spesso le spiegazioni non bastano, meglio evitare lo scambio di password. Se è vero che ci si fida, perchè vivere come 007?

    4 No alla navigazione in modalità notte. Insospettisce, ovviamente, e crea non pochi problemi.

    5 No ai commenti alle foto in cui compaiono gli ex, magari per qualche tag non gestibile, o per qualche residuo sfuggito. Anche sulla rete valgono i consigli su come comportarsi con la sua ex. Il silenzio è la migliore arma, ricordatelo sempre.

    6 No ai commenti acidi in risposta ai commenti di lui. La bacheca è pubblica, ed è come se litigaste davanti alla città intera, pensateci.

    7 Attenzione alle richieste d’amicizia, Facebook è pieno di identità false create con il solo scopo di approcciare. Per cui aggiungere solo chi si conosce realmente è un ottimo modo per stare alla larga da guai e per evitare litigi.

    8 Attenzione anche ad aggiungere amici in comune con la sua ex, quantomeno per preservarvi dall’acidità di stomaco. E’ possibile, infatti, che troviate diverse foto assieme, anche se piuttosto datate, ma basterebbero a infastidirvi e a rendervi più acide. Per cui, banditi i conoscenti in comune.

    Gli ultimi due punti sono strettamente connessi. Facebook, ormai, è dappertutto: app e social sono alla portata di tutti con gli smartphone, quindi quando si sta insieme non navigate tutto il tempo. I rapporti face to face rimangono sempre e comunque i migliori, perchè allora non mettere da parte il cellulare e chiacchierare a lume di candela?