Dieci mosse per lasciare un uomo senza farlo soffrire

da , il

    lasciare-un-uomo

    Quali sono le dieci mosse per lasciare un uomo senza farlo soffrire? Mettere fine a una relazione non è mai facile, soprattutto se si sono condivisi molti anni insieme. Ma far continuare un rapporto senza amore è inutile e può comportare conseguenze peggiori di una separazione. Accuse, recriminazioni e scuse banali sono del tutto fuori luogo, specialmente se lui si è sempre comportato bene. Ecco quindi alcuni consigli per ammortizzare il colpo nel modo giusto.

    Dire la verità

    Se non volete farlo soffrire troppo è molto importante dirgli la verità senza girarci in tondo. Le scuse sono inutili, suonano false, e difatti lo sono, meglio affrontare il discorso fornendo ragioni chiare e precise. La verità fa male ma al momento della separazione la menzogna è ancora peggio!

    Scegliere il momento adatto

    Per lasciarlo è importante scegliere il momento giusto, di certo non è il caso di parlargli dopo una stressante giornata di lavoro, in un periodo particolarmente buio dal punto di vista emotivo oppure prima di un esame importante.

    Scegliere il luogo giusto

    Anche il luogo dove lasciarlo ha la sua importanza: meglio optare per un posto neutro, che non sia associabile a ricordi, come ad esempio un luogo fuorimano. Evitate in assoluto i suoi bar e locali preferiti così come tutti i punti di ritrovo dove è solito incontrare gli amici.

    Dargli il tempo di metabolizzare la separazione

    Affrontare una separazione, specie se si è lasciati, è molto difficile. E’ quindi importante concedere al partner il tempo di metabolizzare il triste evento, rispondendo con calma ad eventuali domande e fornendogli le spiegazioni che desidera. Probabilmente cercherà di farvi sentire in colpa e di accusarvi, tenete duro!

    Non attaccare la sua personalità

    Per mollarlo senza farlo soffrire è meglio spiegare le proprie motivazioni senza divagare troppo e soprattutto senza attaccare la sua personalità. Evitate quindi di dirgli cosa non vi piace di lui, colpireste la sua autostima facendolo a pezzi.

    Non innervosirsi

    Una qualsiasi persona che viene mollata tende ad attaccare e a dire cose poco carine, è un atteggiamento del tutto normale e legittimo. L’importante è non reagire ad eventuali offese, purchè non siano eccessivamente pesanti, innervosendosi e rispondendo con aggressività. Le migliori frasi per lasciare il partner devono essere pronunciate con calma e pazienza.

    Non dire che si merita di più

    Non c’è frase più odiosa del “non ti merito”! Che significa? Non utilizzatela mai perchè si sentirà senza dubbio offeso. Potrebbe pensare che gli avete mancato di rispetto a sua insaputa oppure che non ha un carettere abbastanza forte e virile per i vostri standard.

    Avere rispetto del passato

    Quando l’amore finisce spesso si iniziano a vedere con occhi diversi molte situazioni, e ciò che in passato dava piacere risulta fastidioso se non addirittura insopportabile. E’ meglio evitare di farlo sapere al partner, non denigrate mai il passato di coppia o eventuali amici in comune.

    Se c’è un altro, bisogna valutare attentamente se è il caso di dirglielo

    Sapere che c’è un altro nella vostra vita lo farebbe impazzire di rabbia e gelosia! Quindi se volete lasciarlo è meglio evitare di parlargliene, tenderebbe a concentrarsi solo sull’ amante, senza capire le vere ragioni che vi hanno spinto a mettere fine alla storia. Se però avete amici in comune, rivelategli la verità prima che sia qualcun altro a farlo.

    Non rivederlo nei giorni successivi

    Dopo averlo lasciato è bene evitare di incontrarlo, frequentando posti diversi! Consiglio valido anche per le chiamate, potrebbe pensare che volete riconciliarvi e lo mandereste in totale confusione. Anche se può accadere che un ex diventi il proprio migliore amico, è meglio non parlare di amicizia al momento della separazione.

    Dolcetto o scherzetto?