Divorzio: dopo quello lampo ora c’è quello flash

da , il

    Questo benedetto matrimonio sembra che non sia proprio nella sua epoca. Le persone credono nel sì tanto che continuano a risposarsi, ma questo sta a significare che le unioni tendono a durare sempre meno. Infatti, dopo il divorzio lampo in circa tre mesi, quello cioè consensuale da parte dei due coniugi, arriva in Francia il divorzio flash, ancora più veloce, per chi ha fretta di liberarsi del partner: l’idea è del ministro della Giustizia Michèle Alliot-Marie che ha appena presentato in Consiglio dei ministri un progetto di legge per accelerare la procedura delle separazioni consensuali di coppie che non hanno figli minorenni né eredi. Ci mancava solo anche questo.

    Premetto che per storia di famiglia di divorzio me ne intendo un pochino, insomma so di cosa stiamo parlando e credo che questa cosa sia una buffonata. Le persone hanno diritto di mettere fine alle loro nozze, ma ci devono essere dei tempi stabiliti per legge per pensarci, anche se i figli sono grandi o non ce ne sono.

    La proposta francese prevede di non passare davanti al giudice. Nel 2007 in Francia sono 139.000 le coppie che hanno divorziato, circa un matrimonio su tre, di cui 92.000 consensuali. Tra questi 45.000 riguardano persone che non hanno avuto figli o i cui figli sono maggiorenni. Il divorzio lampo è un divorzio low cost, perché permettere di abbattere i costi della giustizia però avrebbe, secondo alcuni, anche favorito le separazioni.