Divorzio, i lavori che mettono a rischio l’amore

da , il

    ballerino sperti

    Esistono delle professioni che con l’amore proprio non vanno d’accordo. Ci sono stereotipi che sono un po’ più di un luogo comune e lo hanno verificato con uno studio i ricercatori della Radford University. Ripercorriamo quindi insieme i lavori che più di altri sembrerebbero influenzare negativamente la vita matrimoniale, tanto da portare alla rottura. Perché è vero che ogni persona ha una storia a sé, ma esistono delle connessioni tra amore e mestiere ed sono anche molto forti. Ho messo in copertina la foto di Gianni Sperti e Paola Barale, perché ballerini e coreografi sono al primo degli ex più popolari degli Stati Uniti.

    Potete invece stare molto tranquilli si vi siete sposati un ingegnere, con l’amore è più facile che duri. Lo studio ha individuato le professioni che, quando si insinuano in una coppia, registrano poi il più alto tasso di divorzio, e quelle che garantirebbero una vita coniugale più lunga.

    Al secondo posto della classifica ci sono i baristi, con il 38,4%, i massaggiatori, 38,22%, i cassieri di casinò, 34,66%, e un 32,74% per gli addetti alle macchine di estrusione, che ci fa anche un po’ sorridere perché non è un lavoro di fascino, ma sembra che siano dei gran divorziatori.

    In fondo alla classifica troviamo gli assistenti di giochi d’azzardo, gli operai di industrie alimentari e del tabacco, gli operatori di call center, infermieri e assistenti sanitari, performer e animatori, portantini e portieri d’albergo. Se volete invece essere sicuri che l’amore funzioni, potreste sposare un tecnico di attrezzature per le comunicazioni, seguiti da ingegneri agrari, optometristi, vigili urbani e polizia ferroviaria, direttori di attività religiose e membri del clero, ingegneri commerciali, podologi e ingegneri nucleari.

    Ricordatevi però che i lavori che aiutano di più la coppia, sono quelli domestici.