Divorzio: il 4% delle donne mantiene l’ex marito

da , il

    Crescono i divorzi e le separazioni made in Italy. Insomma non è una moda solo americana, nonostante nel nostro Paese ci siano leggi più severe. Pure l’Europa ci sta prendendo gusto, tanto che ha Parigi c’è stata pure la fiera per separati. Punto d’accordo tra gli ex sono i figli: la maggioranza sceglie la condivisione.

    Nel 2007 – rileva l’Istat – risultano in crescita sia i divorzi (+2,3%, per un totale di 50.669) che le separazioni (+1,2%, pari a 81.359). Tuttavia, nell’86,3% dei casi le coppie preferiscono sancire la fine del legame matrimoniale con una separazione consensuale.

    Diminuisce di conseguenza il ricorso alla custodia esclusiva della madre, che risulta pari al 25,6% per le separazioni e al 46,1% nei divorzi (rispettivamente 58,3% e 67,1% nel 2006). La cosa che mi ha fatto sorridere è l’assegno di mantenimento: solo 4% dei casi (ma è già un numero consistente) sono le donne a dover mantenere l’ex marito.

    Le mogli più tartassate sono del Centro Nord e svolgono attività professionali o commerciali. Così come succede per i mariti, se le mogli godono di un reddito almeno tre volte superiore a quello del coniuge, sono obbligate a pagare l’assegno in favore di quest’ultimo, anche tenendo in considerazione del tenore di vita della coppia.

    Foto tratte da

    Blogmamma.it

    tiscali.it

    aostasera.it