Divorzio in un anno: il tempo raddoppia se ci sono minori

da , il

    divorzio 1 anno

    Si potrà ottenere il divorzio in un solo anno. Questo è quanto è stato stabilito dal primo sì in commissione giustizia della Camera. L’obiettivo è quello di riformare la legge sul divorzio che per adesso imponeva un tempo di attesa pari a 3 anni dalla separazione allo scioglimento totale del matrimonio. Ovviamente, in caso di figli ancora minorenni la tempistica è differente: i genitori per divorziare dovranno aspettare circa 2 anni. Ma vediamo meglio in cosa consiste questo nuovo articolo.

    La novità sostanziale consiste nella riduzione di due terzi il tempo di «attesa» tra separazione e divorzio. Esiste poi un secondo articolo che prevede che in ogni caso la comunione tra marito e moglie si sciolga nel momento in cui il magistrato, in sede di udienza, li autorizzi a vivere separati.

    È questo il primo passo verso una legge più snella e soprattutto più rapida, anche se alcuni partiti speravano nel famoso divorzio lampo, come esiste in Francia che non prevede nessun tempo di separazione. È ovvio che tutto cambia se la coppia ha dei figli: in questo caso ci vogliono due anni (il doppio di quello stabilito per i coniugi senza prole).

    Purtroppo sono sempre di più i matrimoni che finiscono male: più del 25 percento. La separazione, in media, arriva dopo 18 anni. Le donne hanno circa 41 anni e gli uomini 45, ma sono sempre più frequenti anche i divorzi tra gli over 60. Tendono a lasciarsi le persone che risiedono al Nord e che hanno un titolo di studio più alto. I tribunali sono ingolfati da cause civili, chissà che questi nuovi articoli non siano un primo passo per stringere anche i tempi della Giustizia.