Divorzio, la fine di un amore riduce le aspettative di vita

da , il

    divorzio dolore separazione

    Il divorzio fa male alla salute. In effetti separarsi dal marito o dalla moglie dopo anni di convivenza e condivisione è un passaggio doloroso: anni buttati via, il senso di fallimento e una vita da ricostruire mattoncino dopo mattoncino. Uomini e donne affrontano il dolore diversamente, lei soffre di più per il naufragio, lui invece è a rischio depressione e alcolismo. Per entrambi aumenta il rischio demenza e il rischio di morte per un divorziato è 10 volte superiore rispetto a quello di un uomo sposato della stessa età. Questo è quanto hanno scoperto i ricercatori della University of Texas.

    Gli americani però hanno rilevato che, all’età di 60 anni, il 33% delle donne divorziate si imbatte in malattie cardiovascolari, contro il 21,5% delle mogli stabilmente sposate. Per gli uomini, il 37,5% dei divorziati si ammala per problemi cardiaci rispetto al 31,7% dei mariti che rimangono accanto alla donna che hanno sposato.

    Il problema è soprattutto l’alcolismo e la depressione. Uno studio statunitense ha mostrato che gli uomini separati o divorziati hanno dieci volte più probabilità di richiedere assistenza psichiatrica rispetto a chi è sposato. Anche le donne, seppur in misura minore, sono maggiormente in pericolo se il matrimonio naufraga.

    Poi c’è la questione longevità. Le persone con il cuore spezzato da un vecchio amore vivono in media sette anni in meno rispetto alle coppie sposate. L’aspettativa di vita si riduce almeno di tre anni per un cuore solitario.