Divorzio, meno separazioni se lui aiuta in casa

da , il

    Quale può essere il collante per una coppia? Ce ne sono tanti: chi si accontenta di un ottimo rapporto fisico, chi dell’amore per i figli, chi condivide passioni e chi si stima così tanto che non può farne a meno della sua metà. Tra queste varianti, tutte validissime, ce n’è un’altra, che non è un’alternativa ma anzi si somma a quelle espresse: l’uomo deve collaborare alle faccende domestiche se non vuole la separazione. Esatto, non c’è bisogno di tornare a casa con mazzi di fiori (anche se fanno molto piacere) o serenate sotto le finestre (non conoscono nessuno che le faccia, ma non si sa mai). Ci vuole un po’ di partecipazione in più e possibilmente spontanea: con l’uomo casalingo l’amore dura.

    Non so se capita anche a voi, ma la cosa che mi pesa di più è ricordare al mio ragazzo cosa deve fare: “butta l’umido, stendi i panni, ti ricordi di andare in posta?, fai il letto”. Va finire che faccio prima a farlo da sola. Peccato che poi al termine della giornata dopo aver lavorato dentro e fuori casa, sono nevrotica. Se lui invece mi dà una mano, abbiamo uno spazio in più da dedicare a noi.

    Questo problema ha scoperto non è solo mio e lo dimostra, numeri alla mano, uno studio dei ricercatori della London School of Economics. Solitamente impegnati in algoritmi e teorie finanziarie, i ricercatori londinesi si sono spremuti le meningi in equazioni all’insegna di piatti, aspirapolveri e panni da lavare.

    L’uomo ‘Cenerentola’ è quello che soddisfa di più le proprie compagne. Nelle coppie in cui ‘lui’ non si tira indietro nell’accudire casa e figli, diminuiscono anche le possibilità di divorzio. Non sto scherzano, ma è una delle questioni più sentite dalle giovani coppie. La ricerca ha monitorato ben 3.500 coppie che avevano avuto il loro primo figlio nel 1970. Vediamo un po’ meglio i dati e noi donne gioiamo.

    Dopo cinque anni dal primo questionario (la ricerca si è svolta in due tempi diversi), è stato chiesto a ciascuna donna quanto il loro compagno le avesse aiutate, ad esempio nei lavori di casa o nel tenere il bimbo. Il 7% delle coppie ha chiesto il divorzio quando il piccolo ha compiuto 10 anni, mentre il 20% è giunto al capolinea quando il bambino ha spento le 16 candeline sulla torta.

    Situazioni direi molto tristi, soprattutto perché una separazione è un fallimento come individuo, come coppia e una sofferenza per il figlio, anche se fatto in modo civile. Analizzando i dati e le interviste rilasciate in passato, i ricercatori hanno potuto appurare che il divorzio era più comune nelle coppie in cui anche ‘lei’ lavora. Ma se l’uomo dà una mano nella gestione della casa e dei figli, si riducono sensibilmente le possibilità di veder naufragare la propria unione.

    Forza uomini, datevi da fare se volete salvare il vostro rapporto.

    Foto tratte da

    libero.it

    pianetadonna.it

    style.it

    arteneum.com

    Dolcetto o scherzetto?