Divorzio: se lei sta male, lui scappa

da , il

    Un triste sondaggio ha rivelato che gli uomini (non tutti) in caso di malattia della moglie o della fidanzata scappano. A rivelare che sono gli uomini a “non tollerare” la malattia cronica della moglie ma non l’inverso è lo studio condotto dall’Istituto Nazionale di Statistica in Gran Bretagna.

    Un esempio famoso è quello che è accaduto al candidato alla Casa Bianca del 2008 John McCain, che divorziò dalla prima moglie dopo che lei era rimasta sfigurata in un incidente automobilistico. Insomma questi signori saranno signori nel nome, ma non certo nei fatti. Insomma dopo i soldi e il tradimento, ora anche i problemi di salute.

    Dei 144.220 divorzi che sono stati registrati nel 2006-07, il 18% sono stati causati da “tensioni familiari”, un termine che include anche le malattie gravi, scrive il Times. Negli Stati Uniti il National Centre for Health Statistics ha rivelato che il 75% dei primi matrimoni si conclude con un divorzio se uno dei partner sviluppa una malattia cronica o mortale.

    Il dato aumenta di sette volte se nel caso sia un uomo a lasciare la moglie quando questa è gravemente malata. Nel sondaggio, su 500 matrimoni in cui uno dei due partner si è ammalato di sclerosi o tumore, 105 sono finiti a causa della malattia della moglie, mentre solo 15 nel caso inverso.

    I motivi? La paura e soprattutto la mancanza di voglia di assumersi le responsabilità: il calvario della malattia, la gestione dei figli, della casa, ecc.

    Almeno noi pecchiamo per la cioccolata, non per l’egoismo cronico.

    Foto tratte da

    wordpress.com olistika.it ilmiopsicologo.it easyart.it