Dogging, il piacere di fare l’amore all’aperto

amore luoghi pubblici

Fare l’amore all’aperto è una pratica sempre più diffusa e si chiama dogging. La traduzione dell’inglese in realtà vuole dire un’altra cosa, ovvero portare fuori il cane, ma ci sono una serie di interpretazioni più o meno maliziose. I doppi sensi li lasciamo a voi, quello che però è abbastanza sicuro che avere un cagnolino è da sempre un elemento di “rimorchio”. Uscire al parco con il proprio cucciolo a quattro zampe dà l’occasione di incontrare con più facilità un partner. Ricordate il film partnerperfetto.com? Il titolo originale era Must Love Dogs («Deve amare i cani»).

Olanda, patria del dogging

Una passeggiata con il cane spesso può portare a un incontro di fuoco al parco o in macchina. È una prassi comune, non solo per gli adolescenti che non hanno una casa. Se in Italia, la città in cui si pratica maggiormente il dogging è Napoli, il paese europeo è l’Olanda. Secondo un recente sondaggio condotto dal Centro Studi e Documentazione Direct Line, 8 persone su 10, anche nel nostro paese amano fare l’amore all’aria aperta. L’estate, in questo senso, è galeotta, ma bisogna ricordarsi che ci sono delle precauzioni da prendere: prima cosa stare all’aria aperta non deve voler dire essere in pubblico (si può fare anche nel giardino di casa propria, rispettando possibilmente la propria privacy e quella degli altri), inoltre, è bene scegliere posti appartati, ma non isolati, perché sono molte le coppie che sono state aggredite proprio mentre cercavano un po’ di intimità. Inoltre, ricordate sempre che nel nostro Paese gli atti osceni in luoghi pubblici sono penalmente punibili.

Fare l’amore all’aperto fa bene

Se state cercando una scusa per sperimentare il piacere della carne alla luce del sole, dovete sapere che stare all’aria aperta fa bene anche al fisico, oltre che alla mente. Secondo gli esperti, farlo al caldo, sotto le coperte o in una casa molto calda (come accade a molte coppie in queste giornate di afa estrema) non fa per nulla bene. Il rapporto sessuale è come un intenso esercizio fisico e può causare, infatti, affaticamento cardiaco, cali di pressione, ecc. La soluzione migliore sarebbe farlo in acqua: possibilmente in una bella vasca da bagno. Spesso lo spazio non è molto negli appartamenti, ma quando c’è la passione c’è anche la fantasia. Usate le alte temperature per escogitare delle variazioni sul tema: può essere una gita in una piscina privata, l’uso di champagne ghiacciato o cubetti di ghiaccio, in stile “9 settimane e ½”. Insomma, vedete voi quale soluzione preferite, ma state attenti a non stare male.

Segui Pour Femme

Mercoledì 04/07/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Scopri PourFemme
torna su