Donne: sempre più autonome, ma meno felici

da , il

    Donna in carriera

    Auguri di cuore a tutte le donne. A tutte quelle signore che lottano tutti i giorni per affermare il loro ruolo in questa società maschilista, a coloro che si dividono tra lavoro e famiglia, a coloro che hanno un sogno da raggiungere, a coloro che sono semplicemente donne e sono fiere di esserlo. Ma come sono le donne nel 2010? Le ha ritratte uno studio del Mauri Lab, osservatorio-laboratorio internazionale, condotto sull’evoluzione della donna e dei suoi modelli, attraverso l’analisi della rappresentazione sui media (1600 tra riviste e siti di lifestyle) e 180 interviste a esperti.

    Le signore, oggi, stanno vivendo una profonda mutazione, come evidenzia l’analisi dei media internazionali e come conferma il 75% degli esperti. Se dovessero sintetizzarla in un termine, il 67% definirebbe la donna di oggi come «autarchica», ovvero in grado di badare e «bastare» a se stessa, capace di vestire anche i panni che l’uomo ormai «femminilizzato» o «eternamente bambino» ha abbandonato.

    Purtroppo però non è felicissima della sua situazione: è in forte crisi di identità ma non è più disposta a rinunciare alla propria vita in attesa dell’uomo-principe azzurro.