Donne singles: quelle che preferiscono l’uomo occupato

da , il

    Non ci sono più gli uomini di una volta, arrivati a una certa età, ci sarà un motivo, se alcuni sono rimasti liberi, mi devo rassegnare ad avere relazione part time. Sono tutte stupidaggini, noi donne ci nascondiamo dietro i luoghi comuni per camuffare una triste realtà: ci piace l’uomo impegnato.

    E’inutile fare vittimismo, sostenere che certe situazioni non le cerchiamo, capitano. Non è vero. Una fetta di popolazione non ha voglia di impegnarsi. Forse reduce da relazioni difficili, deludenti, magari anche dolorose si accontenta di storielle leggere con uomini già occupati. Sapere che alla fine dell’avventura non pretenderanno nulla, perché hanno già una compagna e una casa cui tornare, può essere rassicurante.

    Minimo impegno per massima resa. Ovviamente dipende cosa stiamo cercando. Certo è che è inutile lamentarsi poi di quanto è dura la vita, della solitudine alle feste comandate e di come non si riesca a trovare qualcuno con cui organizzarsi le ferie e fare progetti per il futuro. Basta dire un secco no a queste situazioni, non lasciarsi sedurre da una notte di fuoco e dal senso di vuoto.

    E’ un sacrificio e uno sforzo, ma è il primo passo verso qualcosa di migliore, verso la stima per voi stesse. Talvolta capita di innamorarsi di uomini impegnati, è ovvio. E non mi sto rivolgendo a quelle signore che sono costrette a sacrificarsi perché pazze di una persona con una storia difficile. Mi sto, invece, parlando a quelle ragazze che continuano a infilarsi in relazioni che non hanno sbocchi, consapevoli della scelta.

    Tempo fa è stata fatta una ricerca per sondare le preferenze femminili in tema di uomini single versus uomini impegnati. Le partecipanti (208 donne, metà single, metà con partner) sono state divise sulla base di un ciclo mestruale standardizzato di 28 giorni in “gruppo ad alto rischio di concepimento” e “gruppo a basso rischio di concepimento”.

    A tutte sono state fatte osservare delle fotografie di volti maschili presentate in sequenza random e accompagnate da una di quattro possibili etichette: “questa persona è single”, “questa persona è innamorata”, “questa persona ha una ragazza”, e “questa persona è sposata”.

    I risultati hanno rivelato che le donne con un partner sono più attratte da uomini impegnati piuttosto che single, quando il rischio di concepimento è basso, ossia sono in una fase non fertile del loro periodo mestruale, ma questa preferenza è opposta quando sono fertili.

    La preferenza per i single durante il periodo fertile si manifesta solo per uomini che appaiono più mascolini della media. La preferenza per gli uomini impegnati è inoltre ridotta quando sono percepiti come sposati piuttosto che impegnati “temporaneamente”.