Ecco cosa succede al nostro cervello durante l’orgasmo

da , il

    orgasmo e cervello

    Vi siete mai chiesti cosa succede al vostro cervello quando raggiungete l’orgasmo? A spiegarvelo ora ci pensa il filmato pubblicato dal Guardian via ThevisuaIMD.com e realizzato dal team del professor Barry Komisaruk, psicologo della Rutgers University del New Jersey. Nel filmato si vedono le risposte del cervello della 54enne Nan Wise, parte integrante dell’equipe di Komisaruk, che si è volontariamente sottoposta ad una stimolazione sessuale. Uno studio senza precedenti che mostra chiaramente quali aree del cervello sono coinvolte quando entra in gioco il piacere. Vediamo cosa è emerso dallo studio.

    Per indagare le reazioni del cervello della donna è stato usato uno scanner in modalità di risonanza magnetica funzionale: sono così state scattate delle immagini al cervello della donna ogni due secondi che hanno messo in luce le aree che venivano coinvolte durante il piacere.

    Sono così stati misurati anche i livelli di ossigeno nel sangue, distinti attraverso colori diversi che andavano dal rosso scuro (il punto più basso) al bianco (il punto più alto), passando per l’arancione e il giallo. Durante l’orgasmo erano oltre 80 le aree cerebrali coinvolte.

    «L’obiettivo principale della ricerca era quello di capire come, partendo dalla stimolazione genitale, l’orgasmo raggiungesse il cervello e quali parti dello stesso fossero interessate dal fenomeno – ha detto il professor Komisaruk che ha presentato la ricerca anche al meeting annuale della “Society for Neuroscience”– e ci auguriamo che i risultati dell’esperimento ci aiutino ora a stabilire dove questo processo cerebrale arrivi ad interrompersi nei casi di anorgasmia, rendendo così impossibile il raggiungimento del climax».

    L’inizio del piacere è rintracciabile nell’area della corteccia sensoriale (legata alla zona genitale) che passa poi nel sistema limbico e finisce dividendosi tra il cervelletto e la corteccia frontale, per avere poi il suo picco nell’ipotalamo. Dopo l’orgasmo piano piano, l’attività cerebrale torna alle condizioni di partenza.