Effetto Notting Hill, deleterio per il successo della coppia

da , il

    Avere una passione per le commedie romantiche potrebbe condizionare la nostra vita. Alcuni esperti sostengono che le persone creano delle aspettative molto alte sui loro rapporti di coppia, perché influenzate dai film. È stato chiamato effetto Notting Hill, ricordando il bel film dove un libraio, Hugh Grant, incontra e si innamora di un’attrice famosa, Julia Roberts. Una vera favola, ambientata nello storico quartiere di Londra, dove ovviamente non manca il lieto fine, direi plateale. Ve lo riproponiamo nel filmato qui sopra. A sostenere questa tesi è un sondaggio australiano condotto su 1.000 soggetti adulti dalla Warner Home Video e guidato dalla sessuologa Gabrielle Morrissey.

    Tutti vorremmo vivere una storia così dolce e romantica o almeno vorremo che il nostro /nostra partner si esponesse pubblicamente per far sapere al mondo quanto ci ama. Nelle commedie di questo genere l”happy end” finisce per regalare una momentanea soddisfazione allo spettatore, ma insieme apre una serie di interrogativi sulla propria vita sentimentale.

    Vorremmo che la nostra vita di coppia fosse come quella dei film, ma siamo sinceri: difficilmente queste pellicole (quelle americane soprattutto) fanno vedere la noia della quotidianità, le bollette. Non sono ritratti reali e nessuno ci dice mai come vissero (magari si sono lasciati).

    Queste sono le conclusioni di uno studio scozzese che monitorato aspettative e convinzioni generate da film come ‘Notting Hill’, “Se scappi ti sposo“, “Prima o poi mi sposo” e simili. Al termine dell’analisi, gli esperti hanno sostanzialmente confermato i risultati del sondaggio australiano.