NanoPress Allaguida Pourfemme Tecnocino Buttalapasta Stilosophy Tantasalute DesignMag QNM MyLuxury

Emozioni negative in una relazione: quali sono?

Emozioni negative in una relazione: quali sono?
    Emozioni negative in una relazione: quali sono?

    Quali sono le emozioni negative in una relazione? Gelosia, tristezza, paura, rabbia, le abbiamo provate tutti almeno una volta nella vita, in modo più o meno intenso a seconda della personalità e della situazione. Sono emozioni in parte normali che tuttavia possono degenerare, rendendo la coppia un vero e proprio inferno. Ma una cosa è certa, se esistono, non è un caso. Potrebbero suggerrirci che la relazione è inadatta a noi, che abbiamo un problema di autostima con cui non vogliamo fare i conti e molto altro ancora. Ma scopriamo l’elenco delle emozioni negative più diffuse nella coppia.

    La gelosia in amore, che viene considerata sia come sentimento che come emozione, è qualcosa di normalissimo e anzi, in dosi moderate, fa solo che bene. Tuttavia quando si trasforma in possessività diventa pericolosa. Purtroppo il mito dell’amore romantico e passionale ci ha abituate a credere che sia parte integrante dell’amore vero, quando in realtà una relazione sana non ne ha per forza bisogno.

    Come gestire la rabbia nella coppia? Ecco un’altra emozione che si prova frequentemente nella relazione. Probabilmente nata come istinto di difesa per assicurarsi la sopravvivenza, la rabbia diventa pericolosa quando assume connotazioni distruttive e raggiunge picchi in eccesso che la portano a trasformarsi in collera, ira, furore. In realtà può capitare di arrabbiarsi moltissimo in coppia purché si tratti di una cosa saltuaria. Quando la rabbia è di casa, evidentemente suggerisce che qualcosa non va.

    Ed eccoci giunti alla paura, altra emozione che spesso si prova nelle relazioni di coppia.

    I motivi sono diversi: dalla paura del tradimento, molto diffusa, alla paura di impegnarsi. Perché succede? Dipende da caso a caso ma spesso questa emozione, specialmente se percepita in modo forte, può celare una bassa autostima e una difficoltà a mettersi in gioco.

    Anche la tristezza è un’emozione frequente in amore e in dosi equilibrate non è assolutamente pericolosa, tutt’altro. Una sana tristezza può anzi favorire l’empatia nei confronti dell’altro e renderci più sensibili. Purché non diventi patologica e non si presenti con troppa frequenza. In questo caso è più probabile che suggerisca un disagio relazionale, che magari fatichiamo ad affrontare. Come gestire la tristezza in amore? Non consentendole di compromettere totalmente il rapporto, se dipende per esempio da cause esterne alla relazione, a meno che non sia questo che vogliamo.

    488

    PIÙ POPOLARI
    Oroscopo di oggi
    • Ariete
    • Toro
    • Gemelli
    • Cancro
    • Leone
    • Vergine
    • Bilancia
    • Scorpione
    • Saggitario
    • Capricorno
    • Acquario
    • Pesci