Fare l’amore davanti ai figli, per le coppie svedesi non è un tabù

  • Commenta
fare amore bambino letto

Fare l’amore davanti ai figli è da sempre il grande tabù delle coppie sposate. La scena madre non deve essere mostrata ai cuccioli di casa, deve essere vissuta nella più completa intimità. Con questa convinzione i coniugi si ritrovano a darsi appuntamenti clandestini nel cuore della notte, tra una poppata e l’altra. Il problema sembra essere totalmente superato in Svezia, dove un recente sondaggio ha svelato che al 30% delle coppie con figli è capitato almeno una volta di fare sesso con il bimbo nel lettone.

Proprio così, mentre il piccolo dorme tranquillo nel letto, mamma e papà si concedono un po’ di sana e meritata lussuria. Siete sconvolti? Noi italiani siamo abbastanza conservatori (almeno sulla carta) e sicuramente certi pruriti sessuali non sono contemplati (e soprattutto non si confessano), ma è una notizia, questa, che supera abbastanza la fantasia più vivace.

Non è la prima volta, comunque, che un sondaggio mostra il popolo svedese come estremamente passionale e attivo tra le lenzuola. Tempo fa, un’indagine, aveva svelato che il 48 percento delle svedesi fa l’amore almeno tre o quattro volte la settimana, e il 4 ha dichiarato di essere attivo tutti i giorni. Davvero una sorta di record, che ci fa domandare come sia possibile che in un paese così freddo ci sia così tanto fuoco. Non è così, infatti, in Paesi latini proprio come la nostra Italia, in cui la media dei rapporti settimanali è di 1 0 2 volte. Si sale un pochino in Francia dove si pratica il sesso 2 o 3 di volte la settimana, così come in Usa e Russia, per crollare miseramente in Giappone, dove a volte si salta.

Se dopo la nascita del bimbo non avete voglia di fare l’amore, non vi preoccupate: è una questione ormonale e capita a circa 6 coppie su 7. È bene quindi ricordarsi che in questo caso non è da considerare un’eventuale mancanza di sentimento, ma semplicemente la presenza di questioni fisiche e psicologiche che dovrebbero risolversi in breve tempo. Cercate comunque di sforzarvi e di ritagliarvi dei momenti d’intimità, con il partner. E se lo desiderate, perché il bimbo è davvero molto piccolo, lasciatevi andare a qualche momento di complicità anche nel lettone. Tra l’altro, la mancanza di desiderio non necessariamente è una questione che tocca solamente le donne, può tranquillamente “investire” anche i maschi. Diventare padri, assumersi delle responsabilità, magari assistere al parto… non sono eventi da poco. Abbiate pazienza donne, tutto tornerà come prima e sarà ancora più bello e magico.

Condividi questo articolo con i tuoi amici di Facebook

Giovedì 21/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
1
2
3
4
5
6
8
Scelti da voi
10
Paper Project
11
Segui PourFemme
Ultimi Video 12
 
14

Scarica gratis l'applicazione PourFemme

IPHONE IPAD ANDROID
16
17
Scopri PourFemme
18
19
torna su