Farsi lasciare: perché a farlo sono spesso gli uomini?

da , il

    Farsi lasciare: perché a farlo sono spesso gli uomini?

    Farsi lasciare, a quanto pare, è una strategia tutta maschile per evitare di doversi assumere le responsabilità della separazione. Perché si sa, mollare l’amata non è mai una cosa semplice, comporta scuse, seccature, arrabbiature e tutta una serie di conseguenze spiacevoli che, spesso, gli uomini non se la sentono di affrontare. Allora agiscono in modo indiretto, adottanto alcuni atteggiamenti tipici per portare lei all’esasperazione. Quale il motivo? Forse la codardia, forse l’immaturità, forse una semplice fifa. Ma perché a farlo sono spesso gli uomini?

    Sebbene le ragioni che spingono a farsi lasciare siano diverse, e le scuse numerose, la verità è che lasciare implica delle responsabilità verso la propria donna. Significa deluderla e accettare l’idea che, almeno per un po’, ci odierà. Significa accettare l’idea che le cose possano cambiare, non solo il rapporto con lei, ma anche con il mondo circostante, persino gli amici, specialmente se frequentati in due. Insomma, cambiare non è mai facile e chi lo fa per primo, ha una doppia responsabilità rispetto a chi, la separazione, la subisce.

    Ecco spiegato perché ai maschi, lasciare, non piace per niente. Certo, non è che le donne lo facciano volentieri ma rispetto alla controparte, tendono a essere (un pochino) più sincere e soprattutto, essendo vittime dei sensi di colpa più degli uomini, l’idea di ingannarli con atteggiamenti studiati ad hoc per esaurirli le mette KO. Quanto può durare la farsa? Dipende dalla persona ma chissà, forse anche dal sesso di appartenenza. Sarà un un caso se molti uomini ci affibiano appellattivi come “isteriche”, “fuori di testa”, proprio mentre la stanno combinando grossa? Eh sì, sono bravini a rigirare la frittata mettendoci con le spalle al muro, soprattutto quando la colpa, o il disagio, è loro. Forse dipende da un’incapacità di esprimere le emozioni che, in fondo, è un limite in primis per loro.

    Detto questo, quali sono gli atteggiamenti tipici per capire se il proprio uomo vuole farsi lasciare? Partiamo dalle abitudini: il suo telefono, molto probabilmente, sarà criptato e guai ad avvicinarlo, lo tengono vicino come fosse un cucciolo appena nato. Per non parlare dell’umore generale, piatto, fastidioso, insofferente. E che non si provi a provocarlo nel tentativo di accendere la passione, perché al massimo si otterrà un rapporto mordi e fuggi paragonabile a un film noiosissimo, senza lieto fine.