Il desiderio cala per colpa del peso e della sedentarietà

da , il

    Innamorati a prima svista

    Spesso siamo convinti che la mancanza di desiderio sia sintomo che non ci interessa il partner, oppure visto il poco entusiasmo del coniuge siamo convinti di non essere più in cima ai suoi pensieri. In realtà non è così. I nemici principali, invece, sono sedentarietà e obesità. Lo dimostrano i dati raccolti nelle Nuove Guidelines per la Medicina della Seconda Consensus di Princeton sulla Disfunzione e il Rischio Cardiaco1. Lo studio è stato condotto su 1.700 persone, ai quali è stato misurato l’indice di massa corporea oltre a una serie di dati interessanti.

    I partecipanti alla ricerca sono stati suddivisi in categorie a seconda della propensione all’attività fisica. Tra i risultati chiave emerge che elevati livelli di sedentarietà costituiscono un fattore predittivo importante e indipendente. Movimento e controllo del peso possono rivelarsi preziosi alleati la funzionalità.

    Il consiglio medico e’ quello di seguire uno stile di vita sano che preveda un’alimentazione corretta e un’attività fisica svolta regolarmente. Non c’è bisogno di fare palestra, basta un po’ di jogging o una nuotata, due volte la settimana per 30 minuti.

    Che ne dite è un sacrificio che si può fare? Avere una vita più regolare fa bene a tutti, così come i rapporti quotidiani. È ovvio puoi ci vuole un po’ di buona volontà e di impegno. Se invece vi rendete conto che la vostra stanchezza è dipesa da problemi fisici più gravi, vi conviene chiedere un consulto medico o psicologico. Prima si affronta questa situazione, prima si risolve e si può tornare alla vita normale. Ciò che conta è “Basta Scuse”, proprio come la campagna dell’estate.