Il gioco dei ruoli nelle storie d’amore

da , il

    coppia amore felice ruoli

    Ogni storia d’amore ha le sue regole, anzi i suoi ruoli. Non pensiamo ai classici compiti standard (la donna alleva i figli e l’uomo mantiene la famiglia), ma a quegli equilibri che si creano nella coppia. Sono state individuate una serie di relazioni con caratteristiche standard che il Mailonline ha elencato e descritto con minuzia di particolari. Ora le passiamo anche noi in rassegna e chissà che qualcuno non identifichi anche la sua storia d’amore.

    La prima è “cane e gatto” e sono quelle relazioni nelle quali i partner litigano di continuo, anche in pubblico. I pro? Di solito c’è un aspetto sessuale molto forte e coinvolgente. Poi, ‘Brivido della caccia‘. In questo caso un partner ‘insegue’ l’altro per ottenere attenzione e affetto.

    La terza coppia è stata chiamata ‘Genitori e bambini‘. Un partner svolge il ruolo di mamma o papà e l’altro si fa accudire come un figlio. Il partner principale è attratto perché nella cura dell’altro trova uno scopo nella vita. Forse possiamo anche identificare in questa relazione un motore che tiene salda la coppia: la sindrome da crocerossina.

    In quarta posizione troviamo ‘Idolo e fan‘: uno dei due è meraviglioso e l’altro lo adora. Nella relazione “Ragazzi nel bosco”, invece, troviamo partner che sono in grado di condividere passioni, hobby e sport. Infine, la relazione chiamata “Gli adulti”, nella quale si stabilisce un rapporto funzionale tra due persone mature, a proprio agio con le loro differenze. Entrambi sono indipendenti e stanno insieme per il piacere di condividere, non per obbligo.