Il modo migliore per dirgli “non sono innamorata”

da , il

    dire non mi ama

    Dovergli dire: “Non sono innamorata”, è davvero un passo importante. Probabilmente mille dubbi vi assalgono. Spesso capita di sentirsi disillusi, di avere la sensazione che nulla sta procedendo per il verso giusto e che il partner sta percorrendo una strada diversa dalla nostra. È a questo punto che s’intuisce che l’amore non c’è più. Ma è davvero così? Prima di esternare i vostri sentimenti, è meglio chiarirsi e capire se il problema è nella coppia o dentro di voi. Una volta presa la decisione, seguite i nostri consigli per allontanare il fidanzato nel migliore dei modi.

    Come dirgli che non lo ami

    Per dirgli che non lo ami evita i giochi di parole. Non c’è bisogno di prenderla troppo larga, ricordare i primi tempi e perdersi in discorsi che non hanno senso. Così com’è assurdo darsi appuntamento con un classico e nervoso: “Ti devo parlare”. Non sto dicendo che non dobbiate preparare il partner, ma vi conviene un approccio diretto. Siate sincere e affrontate il tema in modo schietto.

    Quando dirlo

    Essere schietti non significa, in mezzo a una conversazione di un gruppo d’amici, guardare in faccia il vostro lui e dire: “Non sono innamorata”. Questo no grazie. È pure umiliante. Così com’è vietato mandare un sms o fare una telefonata. Ci sono certi annunci che vanno fatti in privato e da soli. Credo che quest’atto di coraggio sia obbligatorio per tutte le relazioni, soprattutto per quelle importanti.

    Dove dirlo


    Non esiste un luogo ideale, ma una situazione ideale sì. Cercate una location appartata. Potrebbe essere un ristorante intimo, per evitare sceneggiate, un parco o magari il salotto di casa vostra. Direi che la sera è sempre il momento più adatto, perché dopo si va a dormire, si lasciano passare diverse ore e semmai si riprende l’argomento il giorno dopo, con un po’ più di distacco.

    Frasi tristi sull’amore

    E’ uno strano dolore (…) Morire di nostalgia per qualcosa che non vivrai mai. (Baricco da Seta)

    Le lacrime che non escono si depositano sul cuore, con il tempo lo incrostano e lo paralizzano come il calcare incrosta e paralizza gli ingranaggi della lavatrice. (Susanna Tamaro, da “Va’ dove ti porta il cuore”)

    Noi possiamo trasformare la disperazione in speranza, e questa è una magia. Possiamo asciugare le lacrime e sostituirle con i sorrisi. (Leo Buscaglia da “Vivere Amare Capirsi”)

    Per approfondire questo tema, non perdete i nostri post sulla fine dell’amore:

    Rottura, chiudere una storia d’amore con il sorriso

    Rottura, l’amore dura tre anni

    Frasi d’amore: tristi per una storia finita

    Quando finisce un amore: le parole per dirlo