Il romanticismo al tempo di Internet

da , il

    Si può ancora parlare di romanticismo? Non esistono più le serenate, l’uomo galante è praticamente in estinzione (con la scusa della parità dei sessi) e la vita è talmente frenetica che quasi non c’è tempo per la fase del corteggiamento. E poi ci sono loro, le nuove tecnologie. Hanno modificato lo stile di vita e forse anche i rapporti?

    In realtà il romanticismo non è morto, come sostengono in molti. Forse ha perso smalto o ha cambiato un po’ forma. I ragazzi giovani, secondo una ricerca condotta dalla State University di New York, pubblicata sul Journal of adolescence, ha rilevato che l’80% degli intervistati (sedicenni maschi) quando chiede un appuntamento desidera instaurare un rapporto romantico.

    Mentre solo il 14% ha dichiarato che desidera un rapporto fisico. Ovviamente le risposte possono essere false, magari non se la sono sentiti di rispondere con onestà. C’è da dire che la percentuale è stata così alta che sembra difficile avere un dato falsato.

    Maschi e femmine, oggi, sembrano avere una maggiore educazione ai sentimenti: non nascondono più le emozioni. Anche lo scambio online o via sms dimostra che sono ragazzi che hanno bisogno un continuo contatto. E poi se guardiamo bene, i messaggini non sono altro che le lettere e bigliettini di ieri.