Il tradimento si scopre grazie alla voce del partner

da , il

    capire tradimento dalla voce

    Oggi il tradimento si scopre grazie alla voce del partner, perché moltissimi studi hanno confermato che, chi tradisce, assume un tono di voce diverso. La voce in realtà potrebbe indicare tantissime altre cose come ad esempio se una persona è portata all’infedeltà, se è attraente, se è fidanzata e se è incline a fare figli! Una bella scoperta decisamente ma attenzione a non farvi ingannare da credenze sbagliate. Gli uomini con la voce più profonda hanno il testosterone più alto mentre le donne con la voce più acuta hanno un più alto livello di estrogeni. Più testosterone e più estrogeni corrispondono quindi a persone più attraenti e potenzialmente più portate al tradimento.

    Lo studio in questione è stato pubblicato su Evolutionary Psychology ed è stato condotto da Jillian O’Connor, a completamento di un’altra ricerca che aveva evidenziato come gli uomini con la voce più profonda avessero un’arma di seduzione in più.

    Lo studio ha coinvolto 54 maschi e 61 femmine: sono state fatte ascoltare poi delle registrazioni di voci modificate digitalmente ed è stato chiesto quali voci, secondo loro, appartenessero ai fedifraghi.

    “Gli uomini con alti livelli di testosterone hanno una voce più bassa, e le donne con importanti livelli di ormoni femminili estrogeni hanno una voce più acuta”, ha detto David Feinberg, consulente dello studio. “Abbiamo potuto appurare che alti livelli di questi ormoni sono associati con comportamenti adulteri, tradimenti e infedeltà varie. Le nostre scoperte indicano che le persone sono, in qualche modo, a conoscenza di questo collegamento”.

    Secondo David Feinberg, uno studioso, la questione è puramente fisiologica: “se queste persone sono più attraenti, sarà più probabile che si trovino in una relazione. E a causa dei loro ormoni, sarà più probabile che abbiano comportamenti promiscui. E siccome sono attraenti, verosimilmente i loro partner gliela faranno passare liscia”. Che dire? Il ragionamento non fa una piega…