In amore vince chi fugge: 7 ragioni per non crederci

Ecco 7 ragioni per non credere al detto "in amore vince chi fugge", mito che va assolutamente sfatato.

da , il

    In amore vince chi fugge, 7 ragioni per non crederci affatto. E’ un mito trito e ritrito che andrebbe, una volta per tutte, sfatato. In amore, si sa, non esistono regole e se chi fugge attrae maggiormente l’attenzione, non significa per questo che la sua sia una vittoria. Anzi. Chi scappa per abitudine, spesso, non regge l’urto di una storia seria, non è capace di lasciarsi andare, in preda alla smania della fuga. Quando si tratta di sentimenti nessuno vince, nessuno perde.

    Chi fugge ha paura dell’amore

    Fuggire è la tecnica più semplice per non affrontare la vita e, in questo caso, l’amore. Chi fugge non è migliore di chi resta, né peggiore. Ha solo più paura.

    Scopri i 6 segnali di chi ha paura di amare

    Chi fugge teme se stesso

    La paura di amare cela a sua volta il timore di lasciarsi andare, di farsi coinvolgere da un’altra persona. Ma il problema non va rintracciato all’esterno, bensì in se stessi.

    Chi fugge tende a mentire

    Mente al partner e, ancora prima, a se stesso. La fuga implica infatti scuse banali, sparizioni frequenti e tutta una serie di comportamenti assurdi.

    Scopri se il detto “in amore vince chi fugge” vale anche per gli uomini

    Chi fugge fa un gioco perverso

    Chi fugge è mosso dal bisogno di farsi desiderare: esigenza inconscia che può renderlo prigioniero, a tal punto da mettere in atto continuamente questo meccanismo.

    Chi fugge non ha bisogno di un partner

    Fuggire dall’amore cela la paura di farsi coinvolgere emotivamente, ma questo vuoto non può essere compensato attraverso la relazione, ma solo trovando il coraggio di guardarsi dentro.

    Chi fugge ci rende la vita un inferno

    Per non parlare delle conseguenze del rapporto con una persona che tende a scappare dalle proprie responsabilità. Sofferenza, dolore, frustrazione. Non ne vale la pena!

    In amore non ci sono vinti né vincitori

    L’amore non ha bisogno di regole ma solo di amore. Non ha senso, in una relazione, parlare di vinti e vincitori, semmai di persone affini che decidono di condividere, o interrompere, una parte del proprio cammino esistenziale.