L’amore accende il sesto senso

da , il

    foto bacio innamorati

    L’amore è magico, crea degli stati di empatia veramente strani. Quanti volte sentiamo cosa prova l’altro o, anche se lontani, sentiamo un’emozione o uno stato d’animo simile a quello della persona che amiamo. Bene, tutto questo è stato spiegato con una ricerca. Per cinque anni i neuroscienziati della University of Technology di Sydney, Australia, hanno registrato con appositi sensori le attività del cervello di 30 persone adulte, dai 21 ai 65 anni, nel corso di incontri di psicoterapia di coppia e individuali per un totale di 180 ore di analisi. Il risultato: il sesto senso esiste.

    Gli esami sono stati molto approfonditi. Oltre agli elettrodi posizionati sulla testa dei pazienti per monitorare le onde delle aree del loro cervello, è stato usato l’elettrocardiogramma per seguire i movimenti del cuore, e anche un particolare apparecchio legato a un dito per registrare i cambiamenti a livello epidermico.

    I test hanno dimostrato che nelle coppie innamorate tra loro, il tracciato dei movimenti neuronali del lobo parietale tendeva a coincidere. Ma tale tracciato finiva per somigliare e spesso sovrapporsi anche nel rapporto tra psicoterapeuta e paziente nel corso della seduta di analisi, una volta raggiunto un buon grado di intimità. Insomma, forse proprio qui potrebbe esserci il segreto di un amore duraturo.

    Cosa comporta questo sovrapporsi dei tracciati? Le persone tendono ad assomigliarsi e si registrano dei cambiamenti nella gestualità e nella fisicità. Quante volte ci capita di vedere due persone, magari unite da una vita, che parlano nello stesso modo, hanno gli stessi gusti utilizzano espressioni molto simili.