L’amore è una questione di tempi e li decide la donna

da , il

    coppia innamorata tempi amore

    L’amore ha i suoi tempi. Incontrare la persona giusta al momento sbagliato, per esempio, è forse la più grande sfortuna per una coppia di potenziali innamorati, così come capire che in camera da letto non si condividono le medesime tempistiche (e purtroppo è sempre più frequente). Insomma, orologio alla mano, anche per avere qualche speranza che i rapporti di coppia funzionino è bene stare attenti all’ora. La cosa più interessante di questa teoria delle coincidenze è uno studio elaborato dalla Federazione italiana di sessuologia scientifica (Fiss), che ha individuato come maestro d’orchestra dell’amore la donna.

    I tempi dell’amore li decide la donna

    Sembra essere la donna a stabilire i tempi del sesso, non sulla base di motivi sentimentali bensì biologici. Ovviamente nulla è fatto con consapevolezza. Salvatore Caruso, presidente Fiss, ha commentato: “Solo apparentemente è l’uomo a decidere i tempi del sesso, mentre il ruolo decisionale è della donna, sulla base dei suoi tempi biologici. Si è cioè osservato che mentre la sessualità del weekend è una scelta condivisa, la sessualità nell’arco del mese coincide con i tempi biologici della donna perché è finalizzata alla conservazione della specie, anche se questa è una scelta inconsapevole da parte della donna stessa”. L’ovulazione e le mestruazioni scandiscono quindi anche i momenti di piacere per la maggior parte delle coppie. Secondo lo studio, che ha analizzato 1600 coniugi, il picco dei rapporti coincide con il picco ovulatorio della donna, a metà del mese. Attenzione, non è una cosa voluta.

    Quanto i tempi di lui non coincidono con quelli di lei

    Sempre più spesso si sente parlare dei problemi delle coppie in camera da letto, del calo del desiderio e della difficoltà della coppia ad avere dei bambini. Una nuova indagine “Satisfacts”, condotta in sei Paesi tra cui l’Italia, ha coinvolto oltre 6 mila uomini tra i 18 e i 75 anni. È emerso che il 30% degli italiani sia convinto che la donna sia sempre più dominante nella coppia. Tornando al discorso di prima è lei che decide i tempi: da quelli più romantici (darsi il primo appuntamento) a quelli più fisici (se e come raggiungere il piacere). Per esempio, i preliminari nella coppia sono un problema, soprattutto se l’uomo sta seguendo una terapia farmacologica. Un altro problema che determina l’insoddisfazione della vita di coppia è la frequenza con cui si fa l’amore: il 75% vorrebbe avere rapporti più di una volta a settimana, ma soltanto il 12% ci riesce. Le cause possono essere svariate, sicuramente c’è alla base una vita troppo stressante per entrambi i partner.