L’amore raccontato in 60 secondi, il video che ha conquistato il web

Si può raccontare l’amore in soli 60 secondi senza usare le parole? C’è riuscita agenzia pubblicitaria brasiliana AlmapBBDO, realizzando un video meraviglioso che sta conquistando i cuori più romantici della Rete. Il titolo è “From love to Bingo” per Getty Images (ovvero Dall’amore al Bingo) e racchiude ben 873 fotografie, le più belle del database della famosa agenzia fotografica e costruite in una sequenza velocissima (15 fotogrammi al secondo).

Per ottenere questo risultato i creativi della AlmapBBDO hanno lavorato circa 6 mesi, analizzando un archivio di 5mila foto. È stato un lavoro complicato, ma di grande effetto. Il video, che potete ammirare sopra, infatti, è come se visualizzasse la vita di ognuno di noi. In sottofondo c’è un ticchettio, un rumore simile a quello delle lancette di un orologio. Anche questa è una metafora: il tempo scorre veloce e spesso non si gode abbastanza della quotidianità.

Lo storytelling fotografico non usa parole, ma fissa per immagini i momenti più importanti di una storia d’amore: l’incontro, il primo bacio, l’amore, la creazione di una famiglia. I protagonisti, poi, invecchiano insieme e conoscono la morte. La moglie, infatti, lascia il marito, che – dopo tanto disperare – si consola con una bella vincita al Bingo. Per la serie, i soldi non comprano tutto, ma aiutano… E’ un detto, questo, che rincorre molto nelle nostre pagine web, soprattutto da quando in fase di separazione, i coniugi traditi possono chiedere un risarcimento.

Il video, che poi sponsorizza il gioco del Bingo, sta davvero spopolando su Youtube: ha raccolto circa 2 milioni di visualizzazioni in una settimana. Forse perché a tutti piace ricordare le cose che contano veramente nella vita. Essendo tra l’altro realizzato sul concetto del cinema muto, non ha bisogno di traduzioni. È d’immediata comprensione, perché i sentimenti non hanno bandiere, non hanno bisogno di spiegazioni e le emozioni non conoscono stagione. Tanti luoghi comuni, ma sono pillole di autentica normalità.

Sicuramente la parte più bella è quella del concepimento: i ragazzi fanno l’amore e creano una vita. C’è la corsa degli spermatozoi e il pulcino che esce dal guscio. Bimbi e genitori di tutti i colori. È anche un bel messaggio di tolleranza. Siamo tutti uguali: viviamo per amare e per essere amati, le cose che ci rendono migliori sono quelle immateriali e soprattutto con la morte non finisce la vita, si chiude solo una parentesi della nostra esistenza, per chi parte, ma anche per chi resta. Fateci sapere se anche voi siete stati conquistati da questo video?

Segui Pour Femme

Martedì 26/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su