L’arte della seduzione è una questione caratteriale

da , il

    Carattere da Seduttore

    L’arte della seduzione non è solo una questione di bellezza. È ovvio che un aspetto attraente sicuramente colpisce di più e chi può mostrare un corpo da favola e un viso angelico sicuramente ha più possibilità di fare conquiste. Insomma, l’aspetto conta e non lo si può negare. Secondo però alcuni esperti delle Università di Mainz, Berlino, Edimburgo e Muenster anche il carattere ha una certa importanza. A parità di bellezza, quello che poi fa la differenza è il modo di porsi.

    Sono stati analizzati 17 gruppi di Speed Dating per verificare come uomini e donne siano in grado di giudicare le persone davanti a loro. Capire i nostri interlocutori, per esempio, ci dà la possibilità di impostare su un certo piano la conversazione e il linguaggio del corpo.

    Inoltre, è stato dimostrato che gli uomini con la capacità di lusingare la partner e le donne gentili sono coloro che fanno più colpo. Come mai? Praticamente dal nostro atteggiamento dipende poi quello di chi ci sta accanto. Per esempio un conquistatore mette le donne nella condizione di assumere un atteggiamento tipicamente femminile, mentre una donna interessata aiuta il potenziale lui a sentirsi a suo agio.

    Nessuno di noi ha voglia di prendersi un due di picche ed è normale, anche se spesso lo si fa in modo inconsapevole, andare a scegliere quelle persone che potrebbero essere interessate. È una sorta di selezione naturale. Poi ci sono i masochisti che invece amano la conquista complicata, ma sono la minoranza. L’arte della seduzione funziona anche così.