L’identikit del perfetto traditore

cheater identikit traditore

Avete mai pensato di fare l’identikit del traditore? Ci sono alcune teorie secondo cui le persone portate all’ infedeltà hanno tratti somatici e caratteriali ben definiti e quindi imparando a riconoscere alcune caratteristiche (fisiche e non solo), potrebbe essere più facile stare alla larga da alcune delusioni sentimentali. Che ne pensate? Non è mai una cosa bella dare delle etichette e soprattutto lasciarsi influenzare da un pregiudizio, ma se fosse vero saremmo davvero a una svolta epocale.

Identikit della traditrice

Un recente sondaggio, condotto dallo staff del portale Incontri-ExtraConiugali.com, ha definito i tratti distintivi della donna per cui numerosi uomini potrebbero perdere la testa, ovviamente come amante. In qualche modo è stato realizzato l’identikit della perfetta traditrice. Per il 37 percento, il neo in stile Marylin è molto sensuale. È stato chiamato “il neo del Creatore” e, a livello estetico, spezza la simmetria del viso dando quel tocco in più. Un’altra caratteristica sono gli occhiali che devono essere squadrati, stretti, un po’ allungati e magari con una montatura rosso fuoco. Molto attenti anche alle mani, preferibilmente con unghie curate, uno smalto accattivante, pelle liscia e morbida. Promossi pure i tatuaggi semi nascosti e i capelli corti, in stile maschietto. Sono due caratteristiche che rendono la donna molto sexy, al tempo stesso danno un’immagine sicura, tipica di una personalità decisa. Questo almeno quello che cercano gli uomini fedigrafi e probabilmente è anche il ritratto della donna che ama le avventure extraconiugali.

Come riconoscere le tracce dell’infedeltà

Circa un anno fa è stato pubblicato un libro molto interessante, intitolato “Schifoso traditore. Come riconoscere le tracce dell’infedeltà”, di Alberto Caputo, Alessandro Calderoni, Silvia Jun e Paolo Baron. Secondo questi tre esperti, l’infedele ha tratti ben definiti e ne esistono di tre tipi diversi: seriale, parallelo o occasionale. Allora i traditori seriali sono quelli che dell’infedeltà hanno fatto una filosofia di vita. Passano da un letto all’altro non perché siano interessati alla persona, ma per divertimento, perché non riescono a stare soli neanche un momento. I paralleli sono quelli che se non vivono condizioni doppie, non si sentono bene. Sono persone che hanno delle vere e proprie relazioni parallele e hanno una vita impostata tutta sul non farsi beccare. A volte sono inquietanti perché sono l’immagine della falsità. Infine, c’è il traditore occasionale, quello che una volta è caduto in tentazione. Un momento di debolezza, magari dovuto a una relazione che non sta andando benissimo o a un colpo di testa. Questo forse è il tradimento più perdonabile.

Segui Pour Femme

Venerdì 15/06/2012 da

Commenta

Ricorda i miei dati

Pubblica un commento
Paper Project
Segui PourFemme
Scopri PourFemme
torna su