L’uomo che piace alle donne ha i lineamenti più femminili

da , il

    Se pensiamo agli anni Sessanta uno dei maschi per eccellenza è stato Sean Connery, diventato famoso nel suo ruolo di 007. Bello, elegantissimo, dai modi raffinati, ha sedotto le donne più sensuali del mondo. Ma hanno vestito i panni di James Bond tantissimi attori e paragonando i primi a quelli attuali, ma anche le star di circa 40 anni fa con i divi di oggi, una cosa pare evidente: è cambiato il modello di uomo. Gli uomini più amati di oggi hanno il viso più pulito e ingenuo dei modelli maschili precedenti. Sono meno machi e più curati. Sono un po’ più femminile, mentre le donne sono più maschile.

    Le signore infatti hanno acquistato sicurezza e rispetto (le vediamo in ruoli di potere) e i maschi hanno perso un po’ di queste caratteristiche, a dimostrazione che forse le donne hanno meno bisogno dell’uomo protettivo. La teoria è stata formulata da un gruppo di ricercatori scozzesi dell’Università di St Andrews.

    Questo cambiamento sociali ha anche una conseguenza scientifica (o forse potrebbe essere anche letta al contrario). L’utilizzo della pillola contraccettiva ha aumentato i livelli di estrogeni e progesterone nelle donne.

    Le donne che usa la pillola sono più attratte da guance paffute, visi puliti e occhi ingenui. Questo meccanismo, spiegano i ricercatori scozzesi, sarebbe lo stesso alla base dell’attrattività che le donne percepirebbero per quegli uomini, appunto, dall’aspetto fanciullesco. Per intenderci, Leonardo di Caprio o Brad Pitt, due dal volto d’angelo.