L’uomo ideale deve essere soprattutto intelligente

da , il

    uomo ideale

    Tutte le ragazze sognano l’uomo ideale. Quando si è giovani ci si immagina una sorta di principe azzurro, bello come il sole, magari con occhi profondi, e romantico. Crescendo questo status cambia un pochino e si cercano cose diverse, meno superficiali. Uno studio dello psicologo evoluzionista Mark Prokosch della Elon University in North Carolina (Usa), svela qualcosa di inatteso: le donne, anche per l’avventura di una notte, vogliono un uomo intelligente, qualità che supera di gran lunga la bellezza. Questo dimostra che l’attrazione non è un fattore solo fisico.

    Si è sempre credo che le donne guardassero il cervello solo per le relazioni stabili, invece lo studio americano ribalta la teoria, concentrandosi proprio sugli incontri occasionali. Ma nonostante ciò, prima di lasciarsi andare al puro piacere, deve essere sedotta dalla vivacità intellettuale del partner.

    Per l’uomo non è così. E sono tanti gli studi che lo confermano, l’ultimo è stato quello firmato da Leander van der Meij dell´Università olandese di Groningen che ha messo in evidenzia che su di lui domina l’attrazione fisica. È attirato da un fisico procace e dalla gestualità accattivante. Certo, per una notte, non cerca di misurarle l’QI.

    Prokosch ha commentato: “Abbiamo scoperto che la bellezza conta certo parecchio per la scelta di un uomo per storia di una sera, ma al contrario di quanto prevedevamo, conta anche l´intelligenza. Sia quella oggettiva (misurata con i test), sia quella percepita, fanno predire il grado di appeal che avrà un uomo su una donna anche se l´obiettivo di lei è solo una piccola storia da una notte o poco più”.