La vita da single può essere molto piacevole

da , il

    vivere felici single

    La vita da single non è poi così male, se affrontata nel modo più opportuno. Spesso quando si chiude una relazione importante subentra una tristezza infinita, non solo perché viene a mancare lui, con cui abbiamo condiviso ogni cosa, ma perché ci si sente soli in un mondo di coppie. Non è proprio vero. Se impariamo a guardare oltre le apparenze, potremmo vedere che non tutte le storie d’amore sono così belle e serene e che poi essere senza un partner può avere anche diversi vantaggi. Quali?

    È belle vedere il bicchiere mezzo pieno proprio in questa stagione: di solito a Natale è ancor più forte il senso di solitudine. Essere single però può voler dire aver più tempo libero per fare qualsiasi cosa ci piaccia, come uscire con le amiche, andare a ballare, frequentare una palestra o dei corsi creativi. E soprattutto non dover mediare, alternando serate noiosissime, che di solito piacciono a lui, a serate dinamiche.

    Può anche significare risparmiare. La vita di coppia ha un costo, soprattutto quando il partner passa dalla mamma alla fidanzata senza uno step chiamato “autonomia”. I soldi in più che vi restano in tasca potreste investirli nella cura del corpo, nel cambio del look e magari in qualche weekend divertente, magari proprio cercando l’anima gemella.

    Avere il controllo della propria vita può voler dire avere il controllo anche del proprio girovita. E’ più facile seguire una dieta o scegliere di mangiare liberamente qualsiasi piatto. È vero che cenare in compagnia è più piacevole, ma non bisogna idealizzare questa cosa. Non fa del bene a nessuno. L’amore vero arriverà, prima o poi, ma chiudersi in case depresse non aiuterà a incontrarlo più velocemente.