Le donne raggiungono la felicità dopo i 40 anni

da , il

    Il club delle prime mogli

    Donne, questo magico mondo. Fatto di complicazioni e di scosse emotive. Anche se un recente studio ha verificato come i deboli non siano le ragazze, ma i maschietti. Molto in crisi per la competizione femminile e per i problemi economici che ha comportato la situazione internazionale. Eppure noi donne che le crisi ci facciamo i conti quasi tutti i mesi, siamo più forti e abbiamo una capacità maggiore di sopportare i dolori: pensiamo alle mestruazioni dolorose o al parto. Qualcuno crede che l’apice per una signora è attorno ai 30 anni, mentre uno studio americano ha spostato più in là la data.

    I risultati della ricerca mostrano che per lei la felicità tra le lenzuola rappresenta spesso un traguardo difficile da raggiungere, al quale ci si avvicina solo verso i quarant’anni. Quindi sono le signore di mezza età a essere quelle più soddisfatte: chi l’avrebbe mai detto.

    Questa è una grande consolazione, perché tipico delle donne soffrire e cercare di fermare il tempo quanto più possibile, mentre forse questi anni che passano hanno la capacità di farci maturare e trovare più fiducia e consapevolezza in noi stessi. Pensate solo alla nuova “moda” dell’amore per i toy boy. Questa scelta dimostra sicurezza.

    Poi ci sono altri problemi, di cui abbiamo parlato recentemente. I dati raccolti dall’Università del New Jersey parlano chiaro: ben il 63% delle donne (quasi i due terzi della popolazione) soffre di una qualche forma di disfunzione. I consigli per queste signore sono sempre gli stessi che diamo agli uomini: prima parlarne con il partner e poi consultare un medico.