Libro: “La rivincita delle zitelle”

da , il

    La rivincita delle zitelle

    C’è poco da fare zitelle si nasce. E non è una questione di status sociale, non c’è bisogno di essere single per forza. Noi donne lo siamo un po’ tutte, chi di più e chi di meno. Voglio correggermi, lo siamo quasi tutte, perché poi c’è una fetta di popolazione “rosa” che nasce sposa devota. Ecco a tutte le altre, con fidanzato oppure no, propongo un nuovo libro, in edicola dal 25 maggio: “La rivincita delle zitelle” (edito da Sperling & Kupfer) di Angela Di Pietro, giornalista e scrittrice. Siete pronte ad affrontare il viaggio di questo testo delizioso e divertente?

    “Più divertente di Bridget Jones, più spudorata di Carrie Bradshaw”, questa la presentazione del libro che racconta storie tragicomiche di amori, rapporti fisici, cerette e attacchi di colite, con uno sguardo affettuoso alla città natale dell’autrice, Latina.

    Avete presente Sex&the city? Ormai troviamo un po’ di noi in quelle quattro meravigliose donne, che sono però irreali. Vivono a New York City in appartamenti costosissimi, spendendo milioni in vestiti e con mariti o fidanzati multimilionari. Voglio dire, a parte la favola dell’amicizia femminile, voi conoscete realmente donne così?

    La rivincite delle zitelle è più vero e soprattutto è un ritratto della zitella moderna: autoironica, intelligente, senza peli sulla lingua (“l’unico posto dove le tecniche depilatorie più avanzate hanno successo”, commenta l’autrice). E soprattutto non ha perso la speranza di cercare il grande amore.

    Foto tratta da sperling.it