Litigare a San Valentino: come evitare i bisticci

E' possibile evitare i bisticci almeno a San Valentino? Ecco una guida semi-seria per riuscire a non litigare in occasione del 14 febbraio, si spera.

da , il

    Litigare a San Valentino, capita anche questo. Perché i bisticci non guardano in faccia nessuno e non gliene importa nulla se è il giorno più romantico dell’anno. L’umore va e viene a dispetto delle ricorrenze. Ma trattandosi di un giorno così importante, ammettiamolo, sarebbe auspicabile andare d’accordo. Come evitare i bisticci allora? Ecco alcuni consigli anti-guerra validi per il 14 febbraio, dopo non si sa.

    Pensare positivo

    Non è così automatico quando il mondo va a rovescio, eppure secondo la scienza focalizzare i pensieri su qualcosa di positivo aiuterebbe, nel breve e lungo termine, ad essere più sereni. Perché a volte, ammettiamolo, la mente si auto-alimenta con idee strampalate e in quel caso un minimo di selezione non può che portare benefici. Almeno per un giorno provateci!

    Al bando la pressione

    Se San Valentino si trasforma in un obbligo va da sè che il rischio flop aumenta. Specie se uno dei due partner, di solito lui, non è particolarmente entusiasta di tanta eccitazione. Magari ha voglia di trascorrerlo romanticamente ma sentendosi sotto pressione, finisce che lo odia.

    Viverlo come un momento di relax

    Tutto sta nel prendere San Valentino nel modo giusto. Se viene vissuto con relax, approfittandone per esempio per uscire prima dal lavoro o staccare la spina dalla miriade di impegni vari, è più facile viverlo con serenità evitando i litigi.

    Al bando i capricci

    Va bene che ricevere un bel regalo di San Valentino fa piacere ma puntare i piedi non serve a nulla se non ad aumentare la tensione. Cercate per un giorno di scendere a compromessi e se lui non ci sta a mangiare cinese, invece di impuntarvi proponete un’alternativa. In fondo è la festa degli innamorati… entrambi.

    Evitare i ritardi

    Se c’è una cosa che a San Valentino non si può proprio fare è ritardare. Non c’è scusa che tenga e quindi, se volete evitare litigi infiniti, programmate con largo anticipo la giornata avvisando eventuali datori di lavoro che a una certa ora fuggirete costi quel che costi. No agli imprevisti.

    Sorridere

    Certo, se la giornata è andata malissimo è difficile togliersi il muso di dosso ma un piccolo sforzo, per una volta, costa poco e fa bene pure all’umore. Perché si sa che il sorriso è contagioso.