Lo shopping causa disturbi sessuali nell’uomo

da , il

    Fare shopping

    Ecco la notizia che non avremmo mai voluto sentire: fare shopping causa disturbi sessuali nell’uomo. Dovremo quindi dire addio ai pomeriggi di shopping con il nostro fidanzato? Non proprio perché, come sostiene Frank Sommer, un urologo tedesco di Berlino, sul banco degli imputati ci sarebbe il Bisfenolo A (BPA) un composto chimico che si trova molto spesso negli imballi dei prodotti esposti in vendita supermercati e che colpirebbe gli ormoni maschili rendendo addirittura sterili o impotenti gli uomini. Cari maschietti, ecco finalmente una scusa plausibile per evitarvi la spesa al supermercato il sabato mattina!

    Il BPA è utilizzato per rendere visibile l’inchiostro su particolari tipi di carta detta “termosensibile”. Toccando la scatola di viene anche in contatto con al sostanza: «Questa sostanza potrebbe modificare il bilanciamento degli ormoni sessuali maschili, spostandolo verso gli estrogeni. A lungo termine questo porta disfunzioni sessuali, aumentando la crescita della pancia anziché quella muscolare e svolge un effetto dannoso sull’erezione» sottolinea Sommer al “Telegraph”.

    Ma a questa sostanza, oltre che i problemi sessuali, sono anche correlati il rischio di cancro al seno, obesità, malattie cardiache, iperattività ecc.

    Proprio per questo, il suo utilizzo è stato vietato in Canada e in alcuni paesi degli Stati Uniti.

    Molta attenzione anche nei prodotti per bambini: i produttori di biberon ad esempio, da tempo non utilizzano più la sostanza per le loro scatole e per gli imballaggi.

    Nel 2010, infatti, la Food and Drug Administration Usa ha informato sul rischio del BPA, e dalle ricerche dell’Environmental Working Group (EWG) è emerso come piccole dosi di questa sostanza possano recare modifiche permanenti al tratto genitale, al tessuto mammario, alla prostata ecc.

    Fotografie tratte da

    fyinspiration.files.wordpress.com