Lo stress uccide il desiderio, i consigli

da , il

    Giornate caotiche tra le difficoltà dell’ufficio ei problemi dei figli, la casa da gestire e il traffico per andare a lavorare. Stanchezza mentale, fisica e una gran voglia di riposare. Invece, quante di noi quando rientrano a casa la sera, anziché chiacchierare con il proprio partner discutono, magari per delle sciocchezze? Troppo.

    Si chiama stress ed è uno dei principali motivi per cui le coppie scoppiano (in media una su tre). Agisce negativamente sull’affiatamento, sulla voglia di fare l’amore e sulla tolleranza. Si cade nella frustrazione, si colpevolizza l’altro per le cose che non funzionano e spesso si smette di comunicare. Urlare, litigare non significa farsi capire.

    Come superare questo momento? E’ più facile di quanto non si creda. Ci vuole volontà. Bisogna imparare a chiudere i problemi fuori di casa e non riversarli sull’altro, finchè almeno non si è imparato a gestirli insieme. Non possiamo pretendere che il nostro lui/lei ci capisca, se non siamo noi i primi a spiegarci.

    Lo stress è frenesia. Iniziamo a pensare che smessi i panni di lavoro, la vita deve assumere un ritmo lento e riposante: ciò vuol dire dedicarsi a se stessi. Non sottraetevi alla passione: bisogna lasciarsi andare, anche quando non siamo proprio al 100% delle forze. Ritrovare l’intesa sotto le lenzuola aiuta a distendere i nervi e a ritrovare armonia anche fuori dal letto.