Malattie sessualmente trasmissibili, i test da fare quando si cambia partner

da , il

    Questo post stavolta vuole essere particolarmente serio. Purtroppo sono tanti i ragazzi che fanno l’amore in modo sconsiderato, che non stanno attenti alle precauzioni (tanto si pensa sempre “a me non succede”) e poi considerano come unica malattia a trasmissione l’Aids. Non è così, sono tante le infezioni e in questi anni sono cresciute soprattutto tra i giovani. Vi riporto quindi i consigli del Corriere della Sera. C’è da parte mia solo il desiderio di mettervi un po’ in allarme. L’amore è bello, ma va vissuto con consapevolezza e maturità. Una malattia molto diffusa è la Clamidia e una donna può andare incontro al rischio di infettarsi ogni volta che cambia partner.

    Provoca dalla banale infiammazione alla sterilità. Non c’è quindi da scherzarci. Un gruppo di specialisti dell’University of London, ha verificato che il classico screening annuale spesso arriva a diagnosticare casi di infezione genitale quando è troppo tardi. Il consiglio è quindi quello di sottoporsi quando si ha un nuovo amore o semplicemente avventura a un test per cercare la Clamidia.

    I risultati sono molto positivi, perchè la malattia può essere curata subito con il giusto antibiotico, riducendo i rischi di cui abbiamo parlato prima dell’80%. La verifica è stata fatta con uno studio che ha seguito 2.500 studentesse, di età compresa fra 16 e 27 anni e provenienti da 20 università e college di Londra.

    La prima cosa che i medici indicano come avvertenza è la mancanza di sintomi. Non sempre il microrganismo si manifesta con un disturbo. Non è come la Candida che non si può non sentire, purtroppo. Evidenzio anche un ultimo disturbo: aumenta il rischio di gravidanze ectopiche.

    Tornando all’Aids ricordatevi, quando cambiate partner, di chiedere sempre un test dell’Hiv. Non siate imbarazzate, non c’è nulla di male. Andate insieme a farlo, è un atto d’amore e vi permette di vivere la vostra sessualità nel modo più completo e romantico possibile.